I Gal del Cosentino si ritrovano a S. Stefano di Rogliano. Lucia Nicoletti: “abbiamo investito energie e ottenuto risultati importanti”

SVILUPPO sostenibile, promozione e recupero delle identità. Hanno pensato, pianificato e interagito sulla base di un programma destinato alla valorizzazione delle risorse naturalistico-ambientali, storico-culturali ed eno-gastronomiche. I Gal della provincia di Cosenza si sono ritrovati a Santo Stefano di Rogliano per confrontarsi sul lavoro e sui risultati fin qui ottenuti. E per presentare i prodotti dell’agroalimentare ad oggi punto di eccellenza delle aziende locali ed espressione più genuina dell’economia rurale calabrese. Un mercato in crescita che ha trovato visibilità e consensi anche ad eventi di carattere internazionale, Expò compresa. Un mercato di nicchia, dunque, in grado di coniugare tradizione ed innovazione, una vetrina con un paniere ricco di vini, oli, salumi, formaggi, frutta, ortaggi ma anche di dolciumi, liquori e conserve delle migliori qualità. Promossa all’interno degli spazi dell’antico Palazzo Parisio, coordinata dal Gal Savuto, l’iniziativa, alla quale hanno partecipato il consigliere regionale Mauro D’Acri e il responsabile dell’Assogal Calabria, Franco Esposito, è servita al confronto e al rafforzamento delle sinergie territoriali ed istituzionali. “Siamo a fine programmazione – ha riferito Lucia Nicoletti – e il Gruppo di Azione Locale è pronto ad aderire al prossimo bando per completare la serie di interventi a sostegno delle imprese”. “Abbiamo investito energie e ottenuto risultati importanti. In futuro – ha aggiunto il presidente del Gal Savuto – sarà operativo un Gruppo di Azione Locale molto più ampio in termini di partecipazione, capace di coinvolgere quaranta Comuni con una popolazione di circa 95.000 abitanti”. Con la Misura 323, ricordiamo, il Gal ha finanziato il restauro di Palazzo Parisio e quello di altre strutture situate all’interno dei centri storici della vallata, con l’intento di preservarne architettura e Memoria valorizzandole sotto l’aspetto museale. Nella stessa occasione, infatti, l’antica dimora santostefanese è diventata location d’eccezione per la realizzazione di uno spot promozionale sui prodotti sostenuti dai Gal cosentini, e di un servizio di approfondimento curato dal giornalista Ugo Floro nell’ambito della trasmissione ‘Lascia Correre’ – andato in onda su Viva Voce Tv.

Gaspare Stumpo

Data: 28 settembre 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com