Lavoratori della mobilità in deroga senza stipendio, il sindaco di Parenti: “sono amareggiata”

Donatella Deposito1IL SINDACO di Parenti, Donatella Deposito (nella foto), ha espresso “forte preoccupazione” per la situazione in cui versano i lavoratori della mobilità in deroga utilizzati nei Comuni della Vallata per l’espletamento di alcuni servizi, soprattutto manutentivi. Nelle scorse ore il primo cittadino ha posto l’accento sulle difficoltà economiche relative al ritardo nei pagamenti. “Spettanze – ha detto – che non vengono erogate dal luglio 2015 con gravi disagi per gli interessati e per le loro famiglie”. Per quanto si è saputo, infatti, i lavoratori hanno percepito gli stipendi fino al mese di marzo 2014 e, in rapporto ai progetti messi a punto dalla Regione Calabria, quelli di marzo ed aprile 2015. Un contesto preoccupante che continua ad incidere sulla qualità della vita, sulla economia e sulle condizioni sociali del territorio. Per questo il sindaco della cittadina del Savuto ha lanciato un grido di allarme appellandosi agli amministratori locali per la costituzione di un fronte comune rispetto alla vertenza, quindi alle rivendicazioni di categoria. “Sono amareggiata per il trattamento a cui sono sottoposti i lavoratori. Sono convinta – ha affermato Donatella Deposito – che i colleghi sindaci sono del mio stesso parere. Le istituzioni preposte dovrebbero mantenere gli impegni assunti nei confronti di chi lavora quotidianamente in maniera onesta e responsabile Non è possibile che un operaio debba attendere tutto questo tempo per l’ottenimento di un sacrosanto diritto”. Il sindaco di Parenti ha fatto sapere che chiederà la stesura di un documento unitario “non per assumere una posizione contro ma – ha sottolineato – per fare squadra, coordinarsi e gestire al meglio le problematiche che riguardano il Comprensorio”.

Gaspare Stumpo

Data: 08 ottobre 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com