Rogliano, ricordato Antonio Guarasci a quarantuno anni dalla scomparsa


Rogliano, ricordo di Antonio GuarasciANTONIO Guarasci
è stato capace di “guardare oltre” il suo tempo. Da ricercatore ha trattato i fatti della sua terra esaminandoli con scrupolo sia dal punto di vista antropologico, sia dal punto di vista politico. Una ricerca lunga e minuziosa sulla microstoria che ha partorito opere significative consentendo alla Calabria di “uscire dal buio” e di occupare un posto importante tra le aree del Paese caratterizzate da grande vitalità sociale e culturale. Ancora oggi, infatti, gli avvenimenti contenuti nei testi dell’intellettuale originario di Rogliano risultano fondamentali per capire le dinamiche locali alla luce della grande storia. Come studioso e come rappresentante delle istituzioni, Guarasci ha agito rapportandosi in maniera originale ed innovativa pensando lo sviluppo del Mezzogiorno in un contesto di modernità ma soprattutto di libertà ed equità sociale. Il primo presidente della Giunta regionale è stato ricordato in occasione del quarantunesimo anniversario della sua scomparsa con una iniziativa (nella foto) dal titolo “L’ente locale come presidio di democrazia per il comprensorio del Savuto”. Promosso dalla Fondazione ‘Antonio Guarasci’ in collaborazione con la Regione Calabria, la Provincia, l’Unical, i Comuni di Cosenza, Rogliano, Carpanzano, Mangone, Marzi e Santo Stefano di Rogliano e l’Istituto d’istruzione superiore ‘Guarasci-Marconi’ – il programma delle celebrazioni ha previsto, nella mattinata di ieri, una funzione religiosa nella Chiesa di San Giorgio e un convegno presso il museo cittadino. Alla iniziativa hanno partecipato (e sono intervenuti) il vice sindaco di Rogliano, Giovanni Altomare, i sindaci di Mangone, Raffaele Pirillo, di Marzi, Rodolfo Aiello, di Santo Stefano di Rogliano, Lucia Nicoletti e il consigliere regionale Giuseppe Aieta. Oltre al presidente della Fondazione ‘Antonio Guarasci’ Giuseppe Trebisacce sono stati presenti docenti, studenti e rappresentanti delle associazioni. L’evento si è concluso con la consegna delle borse di studio agli allievi del ‘Guarasci-Marconi’ che si sono distinti nelle diverse discipline scolastiche. Antonio Guarasci, ricordiamo, è venuto a mancare prematuramente il 2 ottobre 1974.

Gaspare Stumpo

Data: 08 ottobre 2015.

Fonte: ‘Cronache del garantista. Calabria’

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com