Cosenza, mostra d’arte contemporanea. In esposizione opere di trenta artisti italiani e stranieri

Cosenza, Corso Mazzini 1COSENZA per la prima volta ospita una straordinaria mostra contemporanea, dove numerosi artisti si confronteranno tra di loro, esponendo le loro opere, presso il Lungofiume, che già da un po di tempo, sembra essere diventato un meraviglioso spazio creativo. La mostra mette in evidenza come gli aspetti contemporanei s’incrocino con quelli della tecnologia della moderna società, dando vita a suggestioni ed emozioni che hanno attraversato personalmente gli artisti in prima persona. Non solo, molte di queste opere, ci raccontano delle vere e proprie “storie” affrontando problematiche come l’immigrazione o le lotti sociali. Molte di queste realizzazioni difatti è come se avessero un filo conduttore, cioè l’ esaltazione di ciò che è apparentemente inosservato, e dell’emarginato, dove spesso invece si nasconde il vero significato della vita, esaltando sia gli elementi naturali, che i luoghi un po’ abbandonati della nostra città. Questa mostra rappresenta un vero e proprio viaggio nel cuore del nostro territorio, che mette in evidenza tutta la bellezza dei nostri paesaggi, come per esempio “Rosa JiJon” – proveniente dall’Ecuador, che ci parla attraverso i suoi scatti delle sulle esperienze ravvicinate con le diverse culture, che partono da una lontana Amazzonia, per finire alle nostre coste che si affacciano sul Tirreno. Ogni artista, dal pittore allo sculture ha qualcosa di cui parlarci, opere che non sono lasciate li per essere solo osservate, ma anche e soprattutto interpretate. L’arte contemporanea, che può sembrarci più fredda e distaccata, al contrario ha un mondo molto intenso da esprimere, sicuramente influenzata dal vissuto personale che ogni artista porta con sé, e anche dai luoghi, che circondano in quel preciso momento questi straordinari interpreti. Il progetto BoCS Art, rappresenta una vera rivoluzione per il nostro territorio, l’arte e la cultura sono il primo grande passo per dar vita ad una città all’avanguardia che in questi giorni sta ospitando ben trenta artisti nazionali e internazionali. L’arte s’incrocia con quelle che sono le sofisticate tecnologie di Internet, e gli infiniti elementi come l’acqua e la terra diventano spunto di riflessione di una realtà che forse spesso viene poco considerata nei suoi aspetti più semplici. Un’esposizione che non è solo quindi estetica, ma è soprattutto un dare forma a quell’universo che ci appartiene.

Maria Simona Gabriele

Data: 17 ottobre 2015.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com