S. Stefano di Rogliano, presentato il progetto ‘GiriAmo la Calabria’. Dieci tour alla scoperta della nostra regione a cura della Pro loco

Federica Calabrese e Ana Patricia Da Silva tsPOSTI e contesti affascinanti, particolarità artistiche ed ambientali distanti solo poche decine di chilometri ma a volte sconosciute. I centri (grandi e piccoli) della Calabria sono ricchi di storia ma anche molto caratteristici sul piano architettonico e paesaggistico. Borghi, antichi edifici religiosi, palazzi gentilizi, siti archeologici, parchi, boschi, aree rurali, pezzi di litorale, rappresentano il biglietto da visita di una regione che stenta a decollare e che dovrebbe avere, nei suoi stessi abitanti, il principale testimonial pubblicitario. La Pro Loco di Santo Stefano di Rogliano, per esempio, ha redatto un progetto che punta alla fruizione del territorio rafforzando i legami con la terra d’origine, favorendo la conoscenza e l’aggregazione sociale. La proposta è stata illustrata nei giorni scorsi alla presenza (nella foto) della responsabile dell’associazione, Federica Calabrese, dell’incaricata della parte progettuale, Ana Patricia Da Silva, della guida turistica Simone Cambrea, di associati e amministratori locali tra i quali il sindaco Lucia Nicoletti e l’assessore alla Cultura, Antonio Ungaro. “Spesso – hanno fatto sapere gli organizzatori – grazie a gite scolastiche o religiose scopriamo solo mete lontane. Nel progetto abbiamo associato il verbo girare con quello di amare per sottolineare come la spinta a conoscere possa essere la conseguenza del legame con la nostra terra e con il gruppo destinato a nascere da questo percorso”. Il programma di ‘GiriAmo la Calabria’ prevede dieci tour, di cui otto regionali e due extra regionali. Le tappe riguardano Corigliano-Rossano (novembre), Matera (dicembre), Stilo-Gerace (gennaio), Pentedattilo, Bova (febbraio), Altomonte-Civita (marzo), Fiumefreddo-Paola (aprile), Santa Severina (maggio), Aieta-Morano Calabro (giugno), Reggio Calabria-Scilla (luglio). Il decimo itinerario è in fase di stesura. La filosofia adottata dai promotori è quella di consentire a tutti, giovani, adulti e residenti in altre Comunità, di partecipare agli eventi. Al programma, che si articolerà tra novembre 2015 ed agosto 2016, è legato il concorso ‘Racconti(AMO) la nostra Calabria’ che si basa sulla raccolta di foto, racconti, disegni o di semplici souvenir a cura dei partecipanti.

Gaspare Stumpo

Data: 09 novembre 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com