Cosenza tra leggenda e storia: alla ricerca del ‘Tesoro di Alarico’. Il progetto voluto dal sindaco Mario Occhiuto

Cosenza, la Massa AL VIA il progetto per gli scavi relativi al  ‘Tesoro di Alarico’ voluto fortemente dal sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, il quale si dichiara fiducioso e certo che le ricerche porteranno ad un esito positivo. Il tesoro consterebbe di 25 tonnellate di oro e 150 tonnellate d’argento che Alarico, il re dei Goti, sarebbe riuscito a trafugare dopo aver espugnato Roma nell’agosto del 410 dopo Cristo. Al centro delle ricerche il fiume Busento dove secondo la leggenda il sovrano sarebbe stato seppellito. In particolare, le ricerche iniziate ieri, si sono concentrate sull’area della confluenza dei due fiumi Crati e Busento attraverso attività di telerilevamento (remote sensing) su immagini tele-rilevate multi spettrali (visibile, infrarosso, radar), prospezioni geo-tomografiche elettriche e rilievi fotografici con l’utilizzo dei droni .

Maria Parise

Data: 17 novembre 2015.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com