Salerno-Reggio Calabria, i sindaci del Savuto sul piede di guerra. “No al projet rewiew”

Sa-Rc. Tratto del Savuto tsI SINDACI del Savuto sono fortemente preoccupati per lo stato delle infrastrutture presenti sul territorio. Un problema storico dovuto nella maggior parte dei casi alla mancanza di investimenti per la realizzazione di moderni collegamenti, acuito da periodiche situazioni di criticità legate a fattori naturali che, unite al perdurare della crisi socio-economica, hanno segnato, nel tempo, la qualità della vita delle popolazioni. In questi giorni le indiscrezioni sul possibile cambio di programma circa le operazioni di ammodernamento dell’arteria nella zona compresa tra gli svincoli di Cosenza Sud, Rogliano e Altilia-Grimaldi, da parte dell’Anas – che da “interventi di rifacimento” potrebbero passare a “lavori di riqualificazione e manutenzione straordinaria” – hanno messo in allarme gli amministratori del comprensorio. La relazione del ministro Graziano Del Rio in sede di question time nella seduta del 4 novembre scorso alla Camera dei Deputati, non ha rassicurato il territorio per quanto concerne la sistemazione di viadotti, carreggiate e la costruzione del nuovo svincolo di Rogliano con relativa complanare. Tutt’altro. I sindaci, temendo la possibile projet rewiew, quindi, il ridimensionamento del programma di modernizzazione in un tratto di per se già difficile con conseguenze significative per il sistema dei trasporti su gomma da e per la Vallata sarebbero pronti, infatti, ad interessare i Consessi cittadini per approfondire la discussione e deliberare un documento contro la eventuale revisione dei progetti relativi al tratto autostradale del Savuto da inviare alle istituzioni sovracomunali. La parte di A3 compresa fra il sud Cosentino e la cintura Lametina è funzionale, ricordiamo, ad un’area geografica piuttosto vasta che comprende i Comuni di Aprigliano, Piane Crati, Figline Vegliaturo, Cellara, Mangone, Paterno Calabro, Belsito, Malito, Grimaldi, Altilia, Santo Stefano di Rogliano, Parenti, Rogliano, Marzi, Carpanzano, Scigliano, Pedivigliano, Colosimi, Bianchi, Panettieri, Aiello Calabro, Serra d‘Aiello, Cleto, Motta Santa Lucia, Martirano Antico, Martirano Lombardo e Conflenti.

Gaspare Stumpo

Data: 21 novembre 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com