Rogliano, Comune virtuoso per quanto riguarda il servizio della raccolta differenziata

Gallo Giuseppe2IL COMUNE di Rogliano ha fornito una lettura positiva dei dati Arpacal relativi al servizio di raccolta differenziata sul territorio. Infatti, per come si evince dagli elementi evidenziati nelle tabelle dell’agenzia regionale per l’ambiente lo stesso Ente è collocato nei primi dieci posti della graduatori che attiene alla provincia di Cosenza e al terzo posto, in quella regionale, tra i Comuni superiori a cinquemila abitanti, con una performance (55,12) superiore di dieci punti alla media nazionale che corrisponde al quadruplo della media regionale. A giudizio del sindaco “si tratta di un risultato considerevole che fa parte – ha detto – di un sistema diffuso nel Savuto, visto che altri cinque o sei Comuni dello stesso comprensorio figurano nell’elenco dei più’ virtuosi, anch’essi con una media superiore a quella nazionale”. “Anche in questo senso la soddisfazione va marcata per il fatto che – ha spiegato Giuseppe Gallo (nella foto) – il nostro è capofila dei Comuni associati per il servizio e che ha inaugurato un modello che ha fatto scuola rispetto all’adozione del <porta a porta spinto> che ha consentito a proprio Rogliano, di essere stato tra i primi quelli in Calabria ad avere eliminato i cassonetti dalle strade urbane”. Il primo cittadino ha posto l’accento, quindi, sul programma redatto e avviato in alcune frazioni montane che ha previsto, ricordiamo, la creazione di un punto di selezione e la predisposizione, a cura del Comune, delle operazioni di raccolta. “Con l’avvio del <porta a porta> nelle frazioni – ha aggiunto Gallo – la percentuale è destinata a crescere. Noi non ci fermiamo e andiamo avanti perché differenziare non solo significa tutelare l’ambiente e migliorare l’immagine di Rogliano, ma anche risparmiare tant’è che il nostro Ente ha una tassazione sulla gestione dei rifiuti che è della metà inferiore alla media nazionale”. “Sin dal 2006 – ha concluso il sindaco – abbiamo dato un impulso al servizio e, grazie alla collaborazione attiva dei cittadini e delle famiglie, abbiamo avuto la possibilità di dare qualità al servizio e di rafforzarne il modello. In meno di dieci anni, il nostro progetto ha consolidato uno standard qualitativo d’eccellenza, proponendosi come punto di riferimento guida delle realtà regionali più virtuose”.

Gaspare Stumpo

Data: 04 dicembre 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com