Il Savuto/Reventino scelto come area pilota nell’ambito della Strategia Nazionale per le aree interne. La soddisfazione di Lucia Nicoletti

Lucia Nicoletti1I COMPRENSORI del Savuto e del Reventino, ovvero, la parte di territorio posto al confine tra le province di Cosenza e Catanzaro, sono stati scelti dalla Giunta regionale della Calabria come area pilota nell’ambito dei programmi di sviluppo legati alla strategia nazionale per le zone interne. L’obiettivo, infatti, è quello di sfruttare i fondi Por e Psr attraverso una pianificazione specifica diretta a promuovere investimenti per la messa in sicurezza del territorio, i servizi, la valorizzazione delle risorse culturali, il sostegno alle produzioni artigianali ed agroalimentari. Non solo agricoltura come comparto a sé stante, dunque, ma agricoltura come gestione del paesaggio, conservazione delle biodiversità, contrasto all’abbandono delle realtà rurali, promozione turistica. In buona sostanza un settore, quello agricolo, chiamato ad innescare (e integrare) altri processi di sviluppo per assicurare benessere e qualità della vita alla Montagna. Il tutto in un contesto geografico storicamente difficile sia dal punto di vista sociale, sia dal punto di vista economico ed infrastrutturale. A tal proposito, un passo importante è scaturito dall’azione messa in campo dal Gruppo di Azione Locale, che negli ultimi anni ha implementato un percorso innovativo di supporto alle piccole imprese, contribuendo alla valorizzazione del territorio inteso come luogo di produzione ma anche di tutela e promozione della Memoria. Agricoltura, enogastronomia, arte ed ambiente le cui tipicità, ricordiamo, hanno trovato sintesi e gradimento ad Expo 2015. Il presidente del Gal Savuto, Lucia Nicoletti (nella foto), nell’esprimere riconoscenza al governatore Mario Oliverio “per la scelta lungimirante” – ha sottolineato “l’importanza per le aree collinari e montane delle azioni e della metodologia indicate dalla presidenza della Regione e dal Dipartimento nazionale per le politiche di coesione e sviluppo”. “L’aver scelto la nostra come pilota fra le dieci aree interne regionali, conferma – ha affermato Lucia Nicoletti – l’attenzione e l’impegno del Governo regionale per le emergenze del Savuto”.

Gaspare Stumpo

Data: 14 dicembre 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com