Bianchi, un messaggio di speranza e di pace in occasione del Natale. I giovani dell’oratorio hanno fatto tappa nelle frazioni

DSCN9029E’ ormai “tradizione” che a Natale con iniziative diverse e colorate vari gruppi di giovani soprattutto, scendono nelle piazze delle città e dei paesi per annunciare la nascita di Gesù. Bianchi non è immune a queste manifestazioni, e la Parrocchia “San Giacomo Apostolo” ha pubblicato un nutrito programma dal titolo “Cammino della Comunità: Avvento-Natale 2015”. Dopo la ricorrenza dell’Immacolata, sabato pomeriggio, vigilia di Santa Lucia (effige esposta nella chiesa di Murachi) i giovani dell’oratorio insieme alle suore e a don Serafino hanno fatto tappa nelle varie frazioni di Bianchi, dove sono stati accesi dei falò intorno ai quali i ragazzi (nella foto) si sono scambiati gli auguri “realizzati” durante le ore trascorse all’oratorio. Sempre sabato dopo la consueta Santa Messa delle sera, il gruppo dei giovani ed anche qualche adulto (circa 30) in Piazza Matteotti davanti la casa comunale, hanno intonato alcuni canti natalizi. A portare un messaggio di speranza e di pace nelle famiglie, ci hanno pensato pertanto i giovani biancari “angeli” – che per l’occasione hanno infilato in testa il tipico cappuccio di babbo Natale e diretti da Luigi Maletta, musicista, non nuovo a tali avvenimenti con voce calda e melodiosa, hanno deliziato i numerosi parrocchiani. Per esprime al meglio lo stato d’animo natalizio, la presenza nell’oratorio in questi giorni è frenetica ed accogliente, dove i ragazzi si amalgamano, trovano un loro spazio e danno sfogo alla creatività. Questo, grazie all’accoglienza, disponibilità e dedizioni di suor Elena, suor Luisa e suor Florence, arrivate a Bianchi a metà ottobre scorso per volontà dell’emerito arcivescovo monsignor Salvatore Nunnari ed ospitate presso l’oratorio salesiano, artefice don Serafino Bianco. I tempi a seguito dell’uso della tecnologia sono cambiati, ma per fortuna per sempre rimane il messaggio del Natale, presenza del Bambino Gesù nella vita di ogni uomo di buona volontà. Non vi è dubbio che il Santo Natale viene vissuto come momento di particolare raccoglimento, e le esperienze, le manifestazioni e il modo di vivere, legate alla Natività, portano sempre felicità, amore e solidarietà in ogni casa e nei cuori della gente.

Pasquale Taverna

Data: 16 dicembre 2015.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com