Giubileo Straordinario della Misericordia, i siti ospedalieri di Cosenza saranno Luoghi Giubiliari. C’è anche il ‘S. Barbara’ di Rogliano

Cappella presidio ospedaliero S. Barbara Rogliano tsPER DISPOSIZIONE di S. E. Rev.ma Monsignor Francesco Nolè, Arcivescovo di Cosenza-Bisignano, dal 24 dicembre 2015 al 7 gennaio 2016 i siti ospedalieri di Cosenza (Annunziata, Mariano Santo, Inrca, presidi di Paola, Acri, San Giovanni in Fiore e Rogliano) saranno Luoghi giubilari temporanei per ottenere l’indulgenza. Ai rispettivi cappellani spirituali è demandata l’organizzazione per la celebrazione di tale momento significativamente spirituale e l’eventuale apertura simbolica di una porta della Misericordia.

Nella Bolla di Indizione del Giubileo Straordinario della Misericordia (Misericordiae Vultus) Papa Francesco ha ricordato che “Gesù dinanzi alla moltitudine di persone che lo seguivano, vedendo che erano stanche e sfinite, smarrite e senza guida, sentì fin dal profondo del cuore una forte compassione per loro. In forza di questo amore compassionevole guarì i malati che gli venivano presentati e con pochi pani e pesci sfamò grandi folle” (MV, 8).

Anche nelle cliniche e nelle case di cura dove c’è l’assistenza religiosa si potranno organizzare, nello stesso periodo, momenti per ottenere comunitariamente l’indulgenza giubilare o comunque ricevere tale dono di misericordia singolarmente nella propria condizione di malattia o visitando un ammalato.

Per ottenere l’Indulgenza sono richieste le solite condizioni: essere in Grazia di Dio (confessione e comunione), Professione della fede, Preghiera per il papa e secondo le sue intenzioni, invocazione della Regina della Misericordia.

Nella foto: la cappella dell’ospedale ‘Santa Barbara’ di Rogliano.

Data: 23 dicembre 2015.

Fonte: Arcidiocesi Cosenza-Bisignano – Ufficio per la pastorale delle Comunicazioni Sociali.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com