Un libro di Perri sulla figura di Arnaldo Clausi-Schettini sindaco di Cosenza. La storia del medico e politico originario di Rogliano

Arnaldo Clausi Schettini“La <Grande Cosenza> del sindaco Clausi-Schettini” è il titolo dell’ultimo libro Ferdinando Perri, in uscita per le prossime settimane. Il volume racconta la vita e l’opera dell’illustre medico-chirurgo e uomo politico originario di Rogliano, protagonista di quella stagione di cambiamenti che portò all’ammodernamento della Città dei Bruzi dopo le “ferite” dalla Seconda Guerra Mondiale. Perri non è nuovo, ricordiamo a pubblicazioni che riguardano la ricerca documentale intesa come recupero della Memoria. Un’attività importante che ha consentito al giornalista e scrittore di pubblicare testi benemeriti concedendo al lettore di fruire di spaccati anche inediti di microstoria. Nato a Rogliano il 6 marzo 1905, Arnaldo Clausi-Schettini (nella foto, durante un comizio) ha esercitato la professione medica per oltre un trentennio, a partire dal 1930, con una intensa attività clinico-scientifica. E’ stato commissario prefettizio e podestà a Rogliano negli anni 1935-40. Il 19 giugno 1952 è stato eletto sindaco di Cosenza, carica che ha mantenuto sino agli inizi degli Anni Sessanta periodo in cui, per motivi di salute, fu costretto a ritirarsi dalla politica attiva e a dedicarsi alla famiglia. Schettini è stato il sindaco più longevo della Città capoluogo di provincia. A lui si deve il progetto di ricostruzione che diede senso al nuovo assetto urbanistico cittadino. Sotto la sua sindacatura venne realizzata l’attuale sede municipale (Palazzo dei Bruzi) la cui inaugurazione, il 19 dicembre 1956, avvenne alla presenza di Antonio Segni. Schettini si spense il 22 dicembre 1963. Il volume di Perri contribuisce a riscoprire e a far conoscere una delle figure più autorevoli della storia cosentina del Novecento.

Gaspare Stumpo

Data: 30 dicembre 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com