Rogliano, un seminario sul pensiero computazionale con gli studenti del ‘Guarasci-Marconi’

Rogliano, seminario informaticaPRESSO la Sala Consiliare “Patrizia Zumpano” del Comune di Rogliano (Cs), ha avuto luogo un seminario tenuto dal dottor William Spataro docente di Algoritmi Paralleli e Sistemi Distribuiti per il Corso di Studi in Informatica dell’UNICAL. Il seminario (nella foto) era intitolato “Il calcolo parallelo nelle scienze computazionali: un overview”. L’evento è stato organizzato dall’assessore alla Cultura e all’Istruzione dottor Antonio Simarco, in collaborazione con la prof.ssa Rosa Marincola, docente d’informatica presso l’IIS “Marconi-Gaurasci” dell’Istituto Tecnico Economico di Rogliano. Ha introdotto e coordinato i lavori il dottor Simarco. In un primo intervento la professoressa e gli studenti delle classi I^, II^ e III^ A Sistemi Informativi Aziendali roglianesi hanno presentato un lavoro sul Coding e sull’importanza dello sviluppo del pensiero computazionale a partire dai primi anni di scuola primaria. È stato evidenziato che il ruolo dell’informatica nella scuola, analogamente a quello della matematica, è duplice: sia pratico che formativo. Dal punto di vista pratico l’Informatica è un’abilità utile per gli studenti perché qualunque lavoro svolgeranno in futuro la componente digitale sarà importante; dal punto di vista formativo essa è un validissimo strumento intellettuale per sviluppare abilità concettuali essenziali che saranno utili ai futuri cittadini, qualunque sia il loro sviluppo professionale. Ricordiamo che il pensiero computazionale (secondo la definizione della scienziata informatica Jeannette Wing, 2006)  è un processo mentale per la risoluzione di problemi costituito dalla combinazione di metodi caratteristici e di strumenti intellettuali, entrambi di valore generale, grazie ai quali, l’Informatica fornisce un rilevante contributo culturale alla comprensione della società contemporanea. Sono state illustrate dagli studenti alcune attività didattiche ludiche realizzate nelle ore curricolari sulla programmazione seriale. Nell’intervento successivo il dottor William Spataro ha spiegato la differenza tra calcolo seriale e quello parallelo oggetto del suo campo di ricerca. Nel senso più semplice, il Calcolo Parallelo è l’uso simultaneo di risorse di calcolo multiple per risolvere un problema computazionale tramite CPU multipli (ormai presenti anche nei notebook). Grazie a questo tipo di calcolo un problema è spezzato in parti discrete che possono essere risolte in modo concorrente e ogni parte è ulteriormente spezzato in una serie di istruzioni. Le istruzioni di ogni parte sono eseguite simultaneamente su CPU differenti. Sono stati presentati alcuni programmi paralleli scritti in linguaggio C ed esempi di modelli ad Automi cellulari. Sono state mostrate delle simulazioni (basate su Automi callulari) relative alla propagazione di incendi boschivi. Successivamente sono state visualizzate in modo interattivo delle simulazioni di flussi di lava. Le evoluzioni morfologiche delle opere di protezione vengono studiate e simulate tramite gli Algoritmi Genetici. Questi ultimi sono, applicati anche nel campo dell’Intelligenza Artificiale e sono algoritmi di ricerca che si ispirano ai meccanismi della selezione naturale e della riproduzione sessuale. Gli AG simulano l’evoluzione di una popolazione di individui (cioè simulazioni nel nostro caso), che rappresentano soluzioni candidate a risolvere uno specifico problema, favorendo la sopravvivenza e la riproduzione dei migliori (cioè la ricerca della migliore soluzione al problema dato: ad esempio quali interventi operare su un territorio, limitando le spese, per deviare il flusso lavico in modo da scongiurare ingenti danni). Una serie di tematiche molto affascinanti, ma complesse, sono state presentate in modo chiaro ed esaustivo dal nostro ricercatore che ha avvicinato gli studenti e i cittadini roglianesi che hanno partecipato, ad una branca della ricerca informatica di grande attualità e utilità sociale. Ricordiamo che l’UNICAL è stata al Primo posto nazionale ultima VQR per la ricerca in Informatica ed è risultata tra le Top 100 Università al mondo per l’area Informatica.

Data: 22 gennaio 2016.

Fonte: Istituto Unico d’Istruzione Superiore ‘Guarasci-Marconi’ Rogliano (Cosenza).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com