Cosenza, banda musicale e majorettes del Savuto protagonisti all’edizione 2016 della Fiera di San Giuseppe

IMG-20160325-WA0023TERMINATA ormai la fase invernale l’Associazione Musicale Valle del Savuto ha già iniziato ad incamminarsi in quella estiva buttandosi a capofitto nell’intermezzo primaverile, mantenendo fede abnegazione e al fermento delle attività che da sempre l’hanno contraddistinta. Infatti sono in dirittura di arrivo il progetto “Recupero tradizioni musicali e antichi strumenti” svolto nelle scuole primarie, e l’anno didattico della scuola di musica che culminerà con la manifestazione “Saggi studio 2016, rassegna musicale giovani talenti” organizzata appunto dall’Associazione Musicale Valle del Savuto di Piano Lago/Mangone in tandem con l’Associazione Amici della Musica di San Mango d’Aquino che prevede corsi pratico teorici per le classi di pianoforte, chitarra, percussioni, canto, fisarmonica, fiati, organetto e lira calabrese. In parallelo a ciò, inoltre, si stanno portando avanti il principio di associazionismo senza scopo di lucro (o no profit che dir si voglia), e i progetti di collaborazione avviati con successo con varie amministrazioni locali, complessi bandistici, associazioni culturali, musicali e di vario genere al fine di promuovere e valorizzare il territorio, per creare un veicolo di promozione e di sviluppo socio culturale prefiggendosi lo scopo di avviare una serie di iniziative dirette al recupero, alla riscoperta, alla tutela e alla valorizzazione della cultura e delle tradizioni bandistiche calabresi, per preservare le specifiche identità culturali e contribuire a migliorare l’immagine complessiva del territorio stesso.

Consentendo così la creazione di una rete di incontri tra musica, cultura, tradizioni, esperienze locali; instaurare e/o rafforzare relazioni tra le diverse realtà esistenti sul territorio; avviare attività culturali e musicali per soddisfare il bisogno di aggregazione, comunione, solidarietà, condivisione che ogni individuo avverte. Se in ottica presente e futura, l’attività programmatica è ricca e rigogliosa, ciò si deve anche a solide fondamenta e ad attività pregresse che hanno dato modo di continuare su queste basi. Tale proposito è stato suffragato per esempio dalla perpetua operosità svolta dell’Associazione Musicale Valle del Savuto attraverso la Banda Musicale ”Valle del Savuto” – composta da musicisti professionisti, giovani studenti e componenti con esperienza trentennale provenienti principalmente dalla Valle del Savuto e anche dalla vicina Cosenza e dal Catanzarese, nel periodo natalizio in molti centri del Savuto e soprattutto nella recente manifestazione fieristica di Cosenza, la plurisecolare Fiera di San Giuseppe.

L’esibizione della Banda Musicale “Valle del Savuto” – che ha fatto da chiusura all’edizione 2016 della Fiera , ha visto sfilare i trenta musicisti componenti della formazione Bandistica, preceduti da “Les Majorettes del Savuto” – con inizio alle ore 17:00 in Piazza dei Bruzi, dove sono stati eseguiti alcuni brani di intrattenimento prima di dare inizio alla sfilata sull’isola pedonale, fino a Piazza Kennedy e viceversa. Lo spettacolo itinerante è stato seguito da un numeroso pubblico che ha seguito la performance dall’inizio alla fine. Da sottolineare i brani musicali eseguiti, che hanno spaziato dalla musica leggera ai classici brani bandistici. Inoltre non sono mancati momenti di musica eseguiti con il cuore: “Un saluto a Cosenza” del maestro Scalzo, eseguita all’arrivo come saluto alla Città. Successivamente sono stati eseguiti brillantemente in prima assoluta i brani scritti da due componenti dello stesso gruppo – “PACO” del maestro Biondi e “SEMPLICITA” del maestro Gaudenzio, i quali sono stati apprezzati dal numeroso e competente pubblico che ha seguito la banda per l’intera manifestazione. Tutta la Valle del Savuto per un giorno è stata il “prolungamento” a Sud della Città di Cosenza con la musica ed i caroselli che hanno concluso una festa importate per la Città e tutta la Calabria. Difatti il territorio del Savuto non è parte a se stante, ma è ormai una quasi periferia della città di Cosenza che per la Valle rappresenta un grosso punto di riferimento, quasi un tutt’uno, così come la Fiera di San Giuseppe è da sempre considerata motivo di partecipazione, mobilitazione, tradizione.

Tutto ciò è stato possibile grazie alla laboriosità degli uffici del Comune di Cosenza, in particolare il Settore 11 Cultura Spettacolo Turismo che ha come obiettivo la realizzazione di eventi quali occasioni di crescita, di educazione e di diletto al servizio dei cittadini e di attività finalizzate alla conoscenza e alla diffusione della storia e della cultura della città nel mondo anche ai fini del suo rilancio turistico, grazie al suo responsabile Ugo Dattis ed alla laboriosa e sempre attiva funzionario Sofia Vetere, tutto coordinato da un eccellente guida Angelo Carbone Commissario Straordinario del Comune di Cosenza. E ai quali va il ringraziamento dell’Associazione Musicale Valle del Savuto tutta per la proficua collaborazione.

Data: 30 marzo 2016.

Fonte: Associazione Musicale Valle del Savuto.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com