Carpanzano, istituita una Casa di Spiritualità. Iniziativa del parroco don Giovanni Cananzi

Image_0altre foto_carpanzanoDON GIOVANNI Cananzi, parroco di Carpanzano (nella foto), piccolo borgo della valle del Savuto, nel Cosentino, ha voluto fortemente istituire una Casa di Spiritualità. Già operativa e con sei posti letto, la struttura è considerata fiore all’occhiello per tutto il territorio. E’ collocata nella canonica per accogliere i pellegrini che intendono fruire di un luogo d’incontro e condividere momenti di fede. Carpanzano, ricordiamo, è una Comunità ricca di storia, arte e cultura. Le iniziative del sacerdote sono mirate alla tutela di questo patrimonio e alla sua identità. Tanti, infatti, sono i quadri e le opere posti nelle varie chiese carpanzanesi. Quella delle Grazie, per esempio, fu edificata nel XIV° secolo con l’aiuto di una comunità di monaci. Carpanzano (nella foto) è un posto affascinante. E’ stato visitato anche dall’imperatore Carlo V° – nel 1535 – durante il suo viaggio di ritorno da Tunisi. Una lastra con epigrafe e il mantello-piviale ne attestano il passaggio. L’interno della Chiesa delle Grazie è ricco di opere di rara bellezza che attirano lo sguardo del visitatore e spronano alla contemplazione e al raccoglimento. Il Santuario è un simbolo per l’intera Comunità e per i Comuni limitrofi. Nel corso dei secoli subì varie modifiche e nel Settecento al suo interno fu edificata la Cappella delle Grazie (guarda il video). Non resta che ammirare le meraviglie di Carpanzano e, perché no, ritrovare in questo luogo pregno di fede, quella spiritualità che avvicina a Dio e quindi alla felicità.

R.S.

Data: 31 marzo 2016.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com