A Mendicino l’iniziativa “Sfiliamo in Lilla” dedicata al tema dei disturbi del comportamento alimentare

Sifliamo in lillaNEL NOSTRO Paese, circa 3 milioni di persone, pari al 5% della popolazione, soffre di disturbi del comportamento alimentare (DCA): il 95% sono donne, ma sembra interessare anche gli uomini. Accanto a questi 3 milioni di casi accertati, occorre sottolineare quelli invisibili, e pertanto non diagnosticati. L’età di insorgenza di queste patologie riguarda prevalentemente la fascia di età compresa tra i 12 e i 25 anni, però va evidenziato come negli ultimi tempi stiamo assistendo ad un allargamento delle età interessate,  che riguarda in particolar modo il mondo dei bambini e le donne in età da menopausa. Quello che preoccupa è il fatto che spesso il disturbo viene visto e percepito come un campanello d’allarme solo in seguito, il corpo è la manifestazione di come l’individuo vive il disagio, senza un adeguato intervento di prevenzione. Gli specialisti del settore hanno difatti sentito la necessità di lavorare su adeguati programmi per far ritornare sulla “strada del benessere” coloro che vivono questo profondo dramma. Solo un’adeguata informazione (coinvolgendo in primis le famiglie) che peraltro sono la fonte primaria di sostegno psicologico possono essere d’aiuto ed evitare che tali problematiche possano diventare insormontabili. Spesso un’informazione corretta è alla base di tutto, motivo per cui intorno a questo fenomeno si sono sviluppate numerose iniziative, come l’Associazione Progetto Sociale ONLUS che, grazie all’impegno di due giovani professioniste, profondamente dedite a questo campo, Rosa Imbrogno (assistente sociale) e Caterina Licursi (nutrizionista) hanno messo in atto tutte le loro competenze e conoscenze nel cercare di divulgare questa cultura della prevenzione che spesso ci sfugge. Una idea che si concretizza attraverso la messa in atto di diversi progetti e collaborazioni, fra cui quella con l’associazione “Mi nutro di Vita” di Genova che promuove da ormai 5 anni in tutta Italia la Giornata del Fiocchetto Lilla contro i disturbi del comportamento alimentare. E anche quest’anno, dopo il successo dello scorso anno la Comunità mendicinese sarà invitata a riflettere e ad informarsi, volgendo per l’ennesima volta in quest’ultimo periodo l’attenzione sulla delicata tematica. Domenica 10 aprile 2016 dalle 17.30 in poi, infatti, presso il nuovo teatro comunale di Mendicino si terrà la manifestazione”Sfiliamo in Lilla” giornata di prevenzione dei disturbi del comportamento alimentare, patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Mendicino e svolta nell’ambito del progetto Nutriamoci di Vita Patrocinato dalla fondazione Carical. Il pomeriggio in lilla sarà rappresentato dall’arte: dalle mostre fotografiche a quelle della pittura. Saranno presenti all’evento Rossana Gerbasi, Alessia Greco, Francesca Greco, Anastasia Polillo, Stefania Vena, che ci illustreranno i loro lavori. E di certo non mancheranno gli esperti del settore e i rappresentanti delle associazioni coinvolte. Il Contributo attivo sarà offerto dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Mendicino, che daranno lettura delle loro riflessioni e dalla scuola di ballo della maestra Raffaella Runco. Concluderanno la manifestazione le ragazze dell’agenzia A pois di Giada Falcone, che sfileranno in abiti Sandro Ferrone. Spiegano Caterina Licursi e Rosa Imbrogno: “la danza e la moda saranno, saranno il fulcro del nostro messaggio: abbattere la idealizzazione dei corpi e la ricerca ossessiva delle perfezione. Perché un corpo sano è la prova tangibile di un’anima felice”.

Maria Simona Gabriele

Data: 11 aprile 2016.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com