Comunali 2016. Rilancio del mercato e valorizzazione delle fiere storiche nel programma di Giovanni Altomare (Roglianoditutti)

Politica_Giovanni AltomareRogliano, paese mercato. Un ipermercato all’aperto, sulla scia di una sperimentazione già avviata in questo quinquennio dall’Amministrazione comunale presieduta dal sindaco Giuseppe Gallo. A rilanciarne il progetto è il vice sindaco, Giovanni Altomare (nella foto), come candidato al primo seggio municipale della lista “Roglianoditutti” – che sta definendo la sua piattaforma programmatica e l’elenco dei candidati in una formazione che si annuncia ampiamente rinnovata con una serie di innesti destinati a dare operatività alle proposte innovative dello schieramento. Tra le idee da rielaborare c’è senz’altro il rilancio del mercato domenicale, secondo un modello che dovrebbe attrarre flussi di consumatori e che dovrebbe portare sollievo al commercio e all’economia locale. Non solo il mercato domenicale, che tradizionalmente è uno degli spazi di maggiore forza del paese, ma anche la “rivalorizzazione” delle fiere storiche, anche queste motivo di grande interesse per l’economia del paese, specie con riguardo agli agricoltori, agli allevatori e ai coltivatori diretti, oltreché a tutto il mondo dell’artigianato che, a Rogliano, può vantare una produzione particolarmente florida, ancorché priva di concrete opportunità di commercializzazione. All’attrazione degli ipermercati della grande distribuzione e degli hot dog e fast food americaneggianti intendiamo contrapporre le offerte di casa nostra. Promuoveremo un mercato del biologico, forte come siamo della qualità dei nostri prodotti agricoli e della nostra natura intensificando ancora di più la collaborazione con la Coldiretti. Promuoveremo anche “La sagra del panino nostrano” – destinata a coniugare la riconosciuta bontà del nostro pane con la qualità dei nostri ortaggi, dei nostri formaggi, dei nostri salumi. I consumatori dovranno trovare prezzi accessibili di assoluta concorrenza rispetto a quelli praticati nelle grandi aree commerciali dell’hinterland di Cosenza”. Il progetto non ci costerà niente. Dovremo applicare solo le nostre idee, la nostra fantasia e perfezionare a tavolino un progetto che per l’economia locale deve diventare strategico. A qualificare ulteriormente la nostra offerta dovranno essere gli artisti e gli artigiani di Rogliano e della zona, che saranno chiamati ad animare con le loro creazioni e i loro prodotti questo spaccato della nostra vita domestica. Apriamo, ancora con maggiore trasporto, la nostra casa pubblica agli altri. Lo faremo con il nostro consueto senso della ospitalità che potrà trovare la propria esaltazione nelle “Giornate della cortesia” che andremo ad istituire”.

Data: 21 aprile 2016.

Fonte: ‘Roglianoditutti’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com