Meteo in Calabria. Brutto tempo per il weekend del 25 aprile: si prevedono piogge e temperature sotto la media stagionale

sinottica-22042016-100120EBBENE sì, ormai restano da sciogliere pochi dubbi: durante questo “ponte” (o weekend allungato) del 25 aprile, non godremo certo di belle giornate su gran parte della Calabria.

Il responsabile primario di tale situazione è l’anomala risalita in pieno nord-atlantico dell’anticiclone azzorriano (si veda la carta sinottica in fig. 1 prevista per lunedì 25), che favorirà una poderosa discesa di aria artica che, oltre a regalare nevicate forse sino in pianura sull’Europa centro-settentrionale, genererà una bassa pressione sottovento alle Alpi (come sempre in queste situazioni) che, proprio lunedì, dovrebbe stazionare sul centro Italia riuscendo quindi a provocare un brusco peggioramento delle condizioni meteo soprattutto sui versanti occidentali (cioè, tirrenici) della nostra penisola e della Calabria.

La discesa di aria artica sarà intensa: alle alte quote (cioè a circa 5550 slm) avremo valori termici tipici invernali, cioè -25°; questo fatto, che ai più non dirà nulla, è invece molto importante perché riuscirà a instabilizzare l’aria che, quindi, sarà soggetta a forti fenomeni convettivi con conseguente formazione di temporali e rovesci forse anche sotto forma di grandine. Tale massa di aria di fredda sarà capace ovviamente di far abbassare bruscamente le temperature nei bassi strati dell’atmosfera: pertanto saranno possibili anche nevicate sui monti calabresi alle quote medio-alte fra il pomeriggio di lunedì e martedì mattina.

Ovviamente vista la posizione del minimo, la Calabria sarà sottoposta a venti occidentali quindi i versanti maggiormente esposti saranno quelli del Tirreno.

Ma ora andiamo nel dettaglio con le previsioni sulla Calabria:

Domenica cieli parzialmente nuvolosi soprattutto sui versanti tirrenici con possibilità di piogge sparse anche a carattere di rovescio. Altrove (cioè sulle zone ioniche) il tempo sarà migliore e i fenomeni saranno radi o quasi assenti. Temperature ovunque al di sotto delle medie del periodo. Venti moderati o localmente forti da ovest, con mare Tirreno agitato. Prudenza quindi sulle coste tirreniche!

Lunedì sarà il giorno peggiore in assoluto: dalla tarda mattinata, infatti, l’avvicinamento del nucleo di aria fredda in quota e della bassa pressione al suolo, genererà maltempo sui versanti tirrenici con piogge anche a carattere temporalesco (localmente grandinigeni) e temperature in ulteriore diminuzione tanto da permettere la comparsa della neve su Pollino, monti dell’Orsomarso e Sila oltre i 1400/1500 m slm con ulteriore lieve calo della quota neve nel corso della notte fra lunedì e martedì. Tempo inizialmente migliore sui versanti ionici ma in peggioramento dal pomeriggio/sera. Venti forti da ovest in ulteriore intensificazione soprattutto lunedì pomeriggio, quando il Tirreno potrebbe addirittura raggiungere lo stato di “molto agitato”. ribadiamo pertanto l’invito alla prudenza per tutti coloro che dovrebbero trovarsi in quelle zone!

Dalla tarda serata e nella notte fra lunedì e martedì il maltempo si concentrerà soprattutto sul Vibonese e versanti tirrenici del reggino sino alle prime ore di martedì.

Data: 23 aprile 2016.

Fonte: meteoincalabria.it

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com