Marzi, il laboratorio di informatica della scuola elementare ‘Tommaso Ortale’ dedicato ai gemellini Alessio

 Marzi, intitolazione laboratoriotsHA PRESO vita a Marzi (Cosenza) nella scuola elementare “Tommaso Ortale” il nuovissimo laboratorio informatico che porterà il nome di Manlio ed Ettore Alessio i due gemellini risedenti proprio nel piccolo Comune della Valle del Savuto volati in cielo troppo presto a causa di una grave malattia.

La terga del laboratorio è stata scoperta nella commozione di tutti. L’evento è stato fortemente voluto dal sindaco Rodolfo Aiello, dall’assessore Maria Fiore e dal dirigente scolastico Aldo Trecroci che ha avuto l’idea di rendere omaggio ai due gemellini: “l’idea mi è venuta dopo l’incontro con uno dei due gemellini che quest’anno avrebbero dovuto frequentare la classe prima elementare – spiega Trecroci – tutti i bambini nella scuola devono trovare il proprio spazio, e devono essere accolti e rispettati. Il compito delle maestre è di insegnare il rispetto, che è ancora più importante della didattica”.

Alla inaugurazione erano presenti anche i bambini della scuola elementare insieme ai genitori e alle maestre, e naturalmente i familiari di Ettore e Manlio. “Due bambini dalla vita così breve devono essere ricordati non solo dalla famiglia ma anche da tutta la Comunità – dice commossa l’assessore Fiore – non avendo avuto la possibilità di frequentare la scuola, dedicare loro il laboratorio è un modo per averli con noi simbolicamente, tutto questo servirà anche ai bambini per apprezzare la possibilità che scuola offre con questo bellissimo laboratorio dotato di oltre quindici computer, tutti di ultima generazione e di una lavagna interattiva; il tutto farà in modo che i bambini vedano le materie e gli argomenti trattati molto più interessanti”. Infine, il sindaco Rodolfo Aiello dopo aver ricordato i gemellini e ringraziato la Comunità per la presenza si è soffermato sui disagi creati dalla scuole nei confronti dei bambini disabili definendo tutto questo “qualcosa di terribile. I bambini – sottolinea il primo cittadino – sono solo bambini, loro sono il nostro futuro e assolutamente non devono esistere le differenze. La funzione di questo laboratorio è di far capire a chiunque entri nella nostra scuola che i gemellini Alessio sono qui presenti”.

Roberta Panucci

Data: 25 aprile 2016.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com