Eccellenze calabresi in uno degli habitat più puliti d’Europa. Azienda Agricola Maletta, sapori, stile e cultura d’impresa

Spineto1tsLA ZONA è racchiusa in una habitat tra i più puliti d’Europa al confine tra le province di Cosenza, Catanzaro e Crotone. Un luogo magico per gli amanti della natura, immerso nelle valli silane dove il blu del Lago “si sposa” col verde dei boschi e l’azzurro del cielo. Un paesaggio che appare come un dipinto; un posto aspro ma ameno in cui il villaggio è il cuore pulsante, la fucina operosa di questa parte di Calabria che ha deciso di puntare su tradizione e innovazione attraverso l’agricoltura. A Spineto, località del Comune di Aprigliano, si producono alcune tra le migliori varietà di frutti di bosco: fragole, more, mirtilli, lamponi, ribes (nero e rosso). In più, ortaggi e prodotti da forno. Frutta, verdura, pane e dolci che l’Azienda Agricola Maletta produce e trasforma sulla base di antiche ricette. Una realtà nata negli Anni Settanta e diversificata nel 1998 con l’implementazione di attività agricole in campo libero o in serra per la produzione di piccoli frutti da destinare al consumo fresco o alla trasformazione in laboratorio artigianale. Il marchio ‘L’Eccellenza Calabrese’ oggi è sinonimo di qualità grazie alle confetture extra e alle caramelle (contadine) morbide alla frutta senza né conservanti né conservanti, genuine, gustose e con un alto contenuto di frutta. Un prodoSpineto 2tstto dell’agroalimentare italiano che ha già raggiunto i migliori mercati della Penisola. “Nel 2014 – spiega Tiziana Calabrese – grazie a Coldiretti Giovani Imprese, abbiamo partecipato al concorso Oscar Green vincendo in sede regionale e arrivando finalisti in sede nazionale. Poi è stata la volta di Expò Milano, quindi della trasmissione televisiva Geo&Geo”. “Un insieme di eventi che hanno permesso ai nostri prodotti di ottenere un’ampia visibilità. L’obiettivo – afferma la responsabile di ‘L’Eccellenza Calabrese’ – è quello di partorire nuove idee, continuare ad innovare puntando sulla qualità e creare sviluppo sul territorio”. Dalla Sila Piccola sapori, stile e cultura d’impresa.

Gaspare Stumpo

Data: 29 aprile 2016.

Guarda l’intervista a Tiziana Calabrese

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com