A Carpanzano un “tempio per la cremazione delle salme”. Struttura unica in Calabria *

Foto forno ts

*di Omar FALVO

DA QUALCHE settimana ha avviato la sua attività nel territorio di Carpanzano la società “L’araba Fenice” con il servizio di cremazione salme. Diverse sono le domande che arrivano da tanti cittadini della Valle del Savuto sull’argomento. A tal proposito abbiamo raggiunto il dottor Giuseppe Coppola, direttore tecnico e operativo  (della sede direzionale Carpanzano). Grazie a lui conosceremo questa realtà imprenditoriale, unica sull’intero territorio regionale.

-Cosa rappresenta questa nuova realtà imprenditoriale?
La ringrazio per questa intervista che sicuramente porterà dei chiarimenti e spiegherà nel dettaglio la nostra attività. Le comunico subito che in questi giorni abbiamo inviato alla cortese attenzione di tutti i Sindaci della Regione Calabria una lettera. Una sorta di proposta di cremazione dei resti mortali di defunti ignoti e non richiedenti. Questa informativa è il primo passo ufficiale che la società che rappresento ha effettuato sul territorio. L’informazione è alla base di tutto per ottenere delle risposte concrete su questa nuova realtà, unica sul territorio della regione Calabria. Abbiamo anche chiesto ai Sindaci di organizzare degli incontri con i loro cittadini in modo da poter spiegare il vero significato del tempio cremazione salme (nella foto di Massimiliano Tucci). La costruzione e l’avvio di questo struttura rappresenta una soluzione notevole per la carenza, ormai ovunque, di loculi e per il recupero e la pulizia di quelli abbandonati a se stessi.

-Vuole spiegare meglio questo passaggio?
Certamente. I vantaggi che derivano dalla cremazione sono notevoli per il cittadino, che avendo dei propri cari sepolti nel cimitero non dovrà più preoccuparsi della sistemazione delle loro spoglie in futuro, avendo la certezza che i resti mortali in sua assenza non finiranno in un ossario comune. Questo processo rappresenta una riduzione di costi e spesa per il Comune e anche per i cittadini. Non servirà più dover rinnovare concessioni e non si dovrà più demandare a terzi le sorti dei nostri cari per il futuro.

-E per l’inquinamento?
La struttura ha tutte le autorizzazioni necessarie per il rispetto dell’ambiente e segue scrupolosamente tutte le normative vigenti sul territorio nazionale. Posso affermare che l’impatto ambientale sul territorio è pari a zero.

Data: 09 maggio 2016.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com