Paterno Calabro, il paese che apre all’Europa. Presentato sportello per l’accesso ai fondi comunitari

paterno 1UN PAESE che apre le porte alla Comunità Europea: così è stato definito Paterno Calabro giorno 12 Maggio 2016 alla presentazione dello Sportello Europa, l’unico nel comprensorio del Savuto; una nuova opportunità per conoscere e consultare i bandi che la Comunità Europea espleta. Il convegno (nelle foto) si è tenuto presso la ex Chiesa dell’ Immacolata II sindaco Lucia Papaianni ne ha sottolineato l’importanza attraverso la promozione da parte dei giovani: lo Sportello Europa infatti, fortemente voluto dal primo cittadino è gestito da Paolo Caruso, Virginia Greco, Liliana Mazzuca e Debora Francella: giovani paternesi che volontariamente s’impegnano a farsi promotori di questa attività. Interessanti gli interventi dei relatori che hanno presenziato il tavolo: Maria Carmela Passarelli, Carlo di Noia, Antonio Moretti, Alessandro Zanfino; tutti hanno presentato le possibilità utili a chi vuole accedere a questi fondi, spesso poco conosciuti nelle aree interne. A conclusione l’onorevole Mauro D’Acri ha spiegato le nuove possibilità del PSR (Programma di Sviluppo Rurale, ndr) studiato per andare incontro a chi vive nelle aree interne e spesso vede, nel caso dei giovani, l’emigrazione come unica soluzione. “Una nuova possibilità – sottolinea il sindaco – per quanti vogliono attivare esperienze lavorative e per le tante aziende che intendono crescere per proiettarsi in un mercato più grande, un mercato appunto, Europeo”.

Data: 14 maggio 2016.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com