Meteo in Calabria. Temperature in aumento, caldo africano per il weekend: ecco l’estate!

meteo sinotticaSignori, a voi la tanto agognata ESTATE!!! Eccola presentarsi in pompa magna proprio alla fine di un mese di maggio 2016 che, al contrario, dopo tanti anni, è stato invece fresco e piovoso (con addirittura nevicate sulle vette più alte delle nostre montagne).

La causa è da ricercarsi (vedi figura che mostra la situazione barica sull’Europa prevista nella tarda serata di venerdì prossimo 27 maggio) nel futuro isolamento e persistente stazionarietà, in pieno Atlantico, di una goccia di aria fredda di origine polare marittima (cioè proveniente dal comparto nord-atlantico canadese) che sul suo bordo orientale non potrà far altro che richiamare aria calda di origine continentale desertica. La contemporanea presenza, sulla Turchia, della goccia di aria fredda che proprio in queste ore sta abbandonando l’Italia dopo aver apportato pesante instabilità soprattutto sulle regioni del nord, non farà altro che “intrappolare” la bolla di aria calda africana, stretta nella morsa fra queste due aree instabili, che quindi potrà insistere sulla nostra penisola per più giorni.

Tale richiamo caldo africano inizierà ad interessare l’Italia, a partire da Sicilia e Sardegna, tra le giornate di mercoledì 25 e giovedì 26 maggio, per poi invadere il resto d’Italia venerdì 27 maggio quando farà schizzare in alto le temperature soprattutto sulle zone interne di tutte le regioni tirreniche italiane.

In Calabria i primi segni di questa ondata di calore li avremo sin da giovedì 26 maggio, quando nelle zone interne vallive inizieranno a sfiorarsi i primi 30°.

Ma questo sarà solo l’antipasto: infatti, venerdì 27 maggio le massime, sempre nelle zone interne vallive, potrebbero raggiungere i 32°, mentre per sabato 28 maggio e domenica 29 maggio, potrebbero sfiorare i 33°/35°.

Più fresche, grazie alle brezze marine, risulteranno le località litoranee che però soffriranno di un clima nettamente più umido, quindi con accenno a sensazioni d’afa, rispetto a quelle interne.

I cieli si presenteranno sereni o al più solcati da innocue nubi alte e stratiformi, soprattutto nella giornata di domenica. Da segnalare inoltre, l’alta concentrazione, in atmosfera, di aerosol desertica, cioè di pulviscolo in sospensione trasportato dalle calde correnti dell’anticiclone, direttamente dal Sahara: i cieli, quindi, saranno lattiginosi ed opachi.

Data: 24 maggio 2016.

Fonte: meteoincalabria.it

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com