Carpanzano, la pro loco fiore all’occhiello dell’antico borgo. Ponterio: “realtà associativa determinante”

Luigi Ponterio FotoLA PRO Loco di Carpanzano svolge la sua attività dal lontano 1991. Promozione turistica, culturale e riscoperta delle tradizioni, questi i compiti principali svolti dall’ente” – ha affermato il giovane presidente Luigi Ponterio (nella foto), in questa intervista concessa a Savutoweb. “Per perseguire queste finalità la Pro Loco ha attivato una serie di manifestazioni. La Sagra della Castagna del mese di ottobre è l’evento per eccellenza”- ha ribadito Ponterio. Ogni anno migliaia di persone giungono nel piccolo borgo del Savuto per la sagra, che riporta alla luce le antiche tradizioni e la storia delle castagne, prodotto principale per l’ economia del posto nell’antichità. Anche nel periodo estivo la Pro Loco porta avanti attività per i tanti che ritornano per le vacanze, un modo per far sentire a casa i nostri concittadini” – ha continuato il presidente. “Nei mesi estivi vengono rappresentate delle commedie in vernacolo, un modo per preservare la nostra lingua e cultura e riportarla ai giorni nostri. In un momento di crisi così forte, il ruolo di un’associazione di volontariato è sempre più determinante. Quasi tutte le attività sono svolte con l’impegno dei tanti soci della stessa struttura” – ha concluso il giovane Ponterio. Per i prossimi mesi la Pro Loco vuole promuovere una serie di incontri per analizzare le possibilità di sviluppo del piccolo borgo circondato dai boschi. Sicuramente questa sana realtà associativa del Savuto non smetterà di stupire.

Omar Falvo

Data: 31 maggio 2016.

Fonte: Parola di Vita.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com