Ambiente. Tagli di alberi in alveo di torrente, due avvisi di garanzia sul Tirreno Cosentino

potatura indiscriminataAL TERMINE di una complessa attività di polizia giudiziaria espletata su delega del Pubblico Ministero dott.ssa Teresa Valeria Grieco, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Paola, sono due gli avvisi di conclusione delle indagini preliminari notificati dalla Polizia Provinciale ad altrettanti indagati – il titolare di una ditta boschiva e un tecnico del Comune di Diamante – in relazione al procedimento penale aperto per i reati di potatura, capitozzatura e taglio raso di alberi siti all’interno dell’alveo del Torrente Corvino (nella foto) – area demaniale sottoposta a vincolo paesaggistico ambientale.

Le indagini – aperte a seguito di formali denunce di un’Associazione diamantese inviate alla stessa Polizia Provinciale, che ha provveduto a trasmetterle alla competente Procura – hanno riscontrato che il taglio è stato eseguito in assenza di Concessione Demaniale, Nulla Osta Idraulico e Autorizzazione Paesaggistica. Gli alberi potati e tagliati a raso presenti in destra idraulica e in sinistra idraulica nella parte a valle del torrente Corvino insistono su aree accessibili al pubblico, in altri casi fanno da contorno a vialetti pedonali, in altri casi ancora interessano un’area attrezzata con giochi per bambini e strutture sportive. In sinistra idraulica nella parte a monte, gli alberi abbattuti non prospettano sulla via pubblica e sono di difficile accesso alle persone. Sulla vicenda è altresì intervenuta la denuncia a firma dell’Avv. Andrea Ordine, in nome e per conto della Società Centro Sportivo The Legend sas, per la potatura indiscriminata degli alberi e arbusti presenti nel Centro Sportivo in area ricadente all’interno del Parco Enzo La Valva.

L’intera operazione di polizia giudiziaria – coordinata dal Sostituto Commissario Maria Antonietta Pignataro e dal Comandante dott. Giovanni De Rose, ausiliario di PG l’Ing. Gianluca Morrone nella qualità di Funzionario del Settore Pianificazione Territoriale della Provincia di Cosenza – è stata possibile grazie alla tenacia del P.M. dott.ssa Grieco e alla grande sensibilità in materia ambientale del Capo della Procura di Paola Bruno Giordano. Decisiva la professionalità del Corpo di Polizia Provinciale di Cosenza, del quale non a caso la Procura paolana si avvale sempre di più, la cui attività di prevenzione e repressione dei reati ambientali è fra le più intense e decise dell’intera regione.

Data: 14 luglio 2016.

Fonte: Provincia di Cosenza.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com