Altomare: “il Santa Barbara non può essere strumento di polemiche politiche”. Replica del sindaco sull’ospedale

Sindaco Giovanni Altomarets“L’OSPEDALE Santa Barbara di Rogliano non può, né deve essere strumento di polemiche politiche. Polemizzare significa manifestare divisioni che non fanno certamente bene alla causa del mantenimento e, possibilmente, del potenziamento del nostro presidio. Piuttosto, occorrerebbe esporre unità e condivisione, evitando di rincorrere soluzioni individuali e infantili primogeniture che se, da una parte, appagherebbero interessi personali e/o elettoralistici, come è successo nell’inconcludente passato recente (Scopelliti – Gangemi) e recentissimo (comitati civici in vista di elezioni), dall’altra, pregiudicherebbero gli obiettivi e la buona riuscita delle iniziative intraprese per raggiungerli. Le proposte di comodo, in aderenza alle tesi di un centrodestra che, con il duo citato, ha stradimostrato di essere pregiudizialmente e ciecamente ostile alle istanze del Savuto, hanno creato confusione e contraddizioni che hanno favorito, per un verso, il depauperamento del presidio e, per l’altro, monetizzabili vantaggi d’occasione. Spesso, da questa parte, non si è parlato con la necessaria cognizione di causa. E, altrettanto spesso, quando non si è parlato, sono stati osservati silenzi compiacenti, come è successo con la chiusura del Pronto Soccorso, prima, e del Punto di Primo Intervento, poi, che, nell’immediatezza, non ha determinato alcuna levata di scudi da parte di chicchessia. La cognizione di causa bisogna applicarla anche quando si parla di <tavoli tecnici>. Bisogna conoscere ruoli e funzioni che ne consentano la “convocazione”. Come è necessario sapere che il settore della sanità è sotto un commissariamento, sul quale il ministero della Salute, in mano ad un ministro di centrodestra, ha dettato la sua decisione, in aperto contrasto con la volontà espressa da un presidente della giunta regionale eletto dai calabresi.

Ben consapevole del problema, questa compagine amministrativa può sottolineare il pieno recupero e rilancio del “Santa Barbara” – con un reparto, Terapia del Dolore, riconosciuto come hub regionale, con un reparto di Pneumologia, unico sul territorio provinciale, con Medicina, Day Surgery e Dialisi, che rappresentano il fiore all’occhiello della Sanità provinciale e regionale. I flussi provenienti da Cosenza e da altri centri della regione confortano le scelte che sono state fatte, sulla spinta della nostra azione. C’è ancora da lavorare nella direzione della riqualificazione del presidio, rispetto alla quale gli anni del centrodestra alla Regione sono trascorsi inutilmente. Questa compagine si accinge ad intensificare le sue interlocuzioni istituzionali per centrare ogni obiettivo possibile e sostenibile, certa com’è di potere presentare all’opinione pubblica risultati che il centrodestra nemmeno lontanamente potrà mai sognarsi di esporre. I cittadini ci sono per ricordare e giudicare”. Così, in una nota, il sindaco di Rogliano, Giovanni Altomare (nella foto), a proposito della discussione sul riordino del presidio ospedaliero ‘Santa Barbara’ di Rogliano.

Data: 08 agosto 2016.

Fonte: Comune di Rogliano (Cosenza).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com