Disastri naturali, la prevenzione inizia a scuola. Altomare: “il volontariato è importante quando la sua azione è fattiva”

iniziativa-prot-civ-rogliano-2ts“LA REGIONE lancerà una app gratuita da utilizzare in caso di terremoto. Una seconda (app) riguarderà, invece, la sicurezza dei cittadini in caso di incidenti”. Lo ha confermato il responsabile della Protezione civile calabrese, Carlo Tansi, nel corso dell’incontro ‘La riduzione dei rischi provocati dai disastri naturali inizia a scuola’ – promosso nelle scorse ore a Rogliano. L’iniziativa è servita a sottolineare il valore della prevenzione in caso di calamità naturali (terremoti, frane, alluvioni) e, nel complesso, dell’insieme di sinergie rappresentato dalle istituzioni, dal mondo del volontariato e dalle famiglie in rapporto all’emergenza. Di particolare importanza è stato dichiarato il ruolo della Scuola in quella che rappresenta la cultura della prevenzione e l’educazione dello sviluppo sostenibile attraverso la conoscenza dei fenomeni, la storia e, soprattutto, l’osservanza delle regole. Aperta anche alla partecipazione degli studenti, alla manifestazione (nelle foto) hanno partecipato (e sono intervenuti) il sindaco Giovanni Altomare, il responsabile dell’associazione Tutela Civium, Gianfranco Pisano, la geologa Giovanna Chiodo, il dirigente scolastico Aldo Trecroci e lo stesso Tansi. Il dibattito, da cui è scaturito anche il problema delle disabilità, è stato moderato dall’ingegnere Giulia Fresca. Presenti, nell’occasione, amministratori locali, tecnici, docenti e rappresentanti dell’associazionismo. “I cittadini e le organizzazioni di volontariato sono importanti e spesso fondamentali quando – ha spiegato il sindaco Altomare – la loro azione diventa fattiva rispetto ai problemi del territorio”. Al termine della discussione è stata inaugurata la mostra-laboratorio denominata E.D.R.A. – curata da Tutela Civium in una sala del Municipio.

Gaspare Stumpo

Data: 10 ottobre 2016.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com