I giudici onorari chiedono più diritti. In Calabria magistrati in sciopero fino al 25 novembre

la-legge-e-uguale-per-tuttiORE frenetiche per i giudici onorari (giudici di pace, giudici onorari di tribunale e vice procuratori onorari) operanti sul territorio regionale. Da qualche giorno, infatti, è stato indetto uno sciopero che andrà avanti fino al prossimo 25 novembre. I magistrati onorari, pilastro indispensabile per un buon funzionamento della giustizia, chiedono più diritti e la possibilità di poter ottenere uno status migliore in modo da operare con più serenità nel garantire la giustizia. Un paradosso che fa emergere come chi dovrebbe gestire i diritti altrui non ha alcun riconoscimento dei diritti sanciti dalla Costituzione e dalle normative europee. Il giudice onorario Marino Reda (coordinatore regionale Federmot) e il magistrato onorario Maria Barbara Cerminara (vice coordinatore e membro del Consiglio Giudiziario del distretto di Corte d’Appello di Catanzaro) hanno inviato un’informativa alle varie sedi dell’ordine degli avvocati calabresi, con l’elenco dei magistrati onorari aderenti all’astensione dalle udienze, sciopero proclamato dalle associazioni dei giudici di pace e dei “Got e Vpo, Unagipa, Angdp, Udgdp, Federmot”.

Omar Falvo

Data: 21 novembre 2016.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com