Linea (FdC) Cosenza-Catanzaro: pulizia erbacce tra Marzi e Scigliano. Nota dell’Associazione Ferrovie in Calabria

pulizia-sede-ferroviariaFINALMENTE eccoci qua, a scrivere un articolo che sogniamo ormai da anni: uno spiraglio di luce più concreto sembra farsi strada sul tratto Marzi – Soveria Mannelli della ferrovia Catanzaro – Cosenza delle FdC, interrotto ormai da circa sei anni. Da alcuni giorni, infatti, sono in corso importanti lavori di pulizia e disboscamento tra Marzi e Carpanzano/Scigliano, che è tra l’altro il tratto maggiormente colpito dal dissesto idrogeologico (sussistono infatti due grosse frane al km 33 ed al km 42). Ricordiamo che il ripristino di questa tratta è stato e rimane uno dei cavalli di battaglia dell’Associazione Ferrovie in Calabria, relativamente al quale, quest’anno, abbiamo effettuato sia un’escursione lungo i tratti in cui sussistono le frane, e sia, soprattutto, il bellissimo convegno dedicato ai 100 anni della ferrovia Cosenza – Rogliano, al quale, ovviamente, si è discusso anche dell’interruzione assieme al presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, l’assessore alle Infrastrutture Roberto Musmanno, l’ing. Alessandro Marcelli di FdC e gli amministratori locali. Proprio in questa occasione è stato annunciato il ripristino integrale della linea, e successivamente la valutazione degli esiti dello studio di fattibilità sulla velocizzazione di tutta la Catanzaro – Cosenza.

Per il momento “ci accontentiamo” della pulizia del sedime che, seppur si tratti di un piccolo passo, ha un enorme valore simbolico, ma non solo. Mantenere pulito il sedime ferroviario significa evitare ulteriori criticità idrogeologiche, oltre alla naturale “riconquista” della vegetazione che in quelle aree semi-montane, non è soltanto arborea ma anche di alto fusto.

Di seguito pubblichiamo alcune fotografie che ci sono giunte da Carpanzano, dove si trova un mezzo bimodale della società Francesco Ventura di Paola utilizzato per la pulizia, oltre ad un bellissimo articolo del nostro amico giornalista Gaspare Stumpo, pubblicato sul quotidiano “Cronache delle Calabrie”, dedicato alle battaglie dell’Associazione Ferrovie in Calabria su questo tema, con in prima linea il giovane Giovanni Petronio di Decollatura, nostro futuro associato, che condivide con noi questa “battaglia” di civiltà. Battaglia, ovviamente, tra virgolette: noi non siamo qui per “combattere” nessuno, ma soltanto per sensibilizzare, proporre ed essere in prima linea per tutto ciò che riguarda il trasporto su rotaia in Calabria.

Data: 01 dicembre 2016.

Fonte: Associazione Ferrovie in Calabria.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com