Rogliano, musica barocca al Museo di Arte Sacra con il concerto promosso dal Rotary Club Valle del Savuto

Il Rotary club Rogliano Valle del Savuto presso il Museo d’Arte Sacra, con il concerto di musica Barocca ha dato il via agli eventi delle festività natalizie. Un appuntamento suggestivo, emozionante al quale soci e rappresentanti del territorio insieme al presidente Marcello Perri e all’assessore Teresa Cicirelli non hanno voluto mancare. Gli artisti (nella foto) che hanno deliziato la platea sono musicisti di pregio e indiscusso talento: Barbara Tucci, soprano, Francesca Sabrina Donato, traversiere, Donatella Chiodo, spinetta/clavicembalo e Fausto Castiglione, violoncello barocco/viola da gamba. I quattro artisti, di origini cosentine si sono diplomati nel Conservatorio “Giacomantonio” di Cosenza, da dove hanno iniziato una brillante carriera. Il presidente del Rotary Perri ha sottolineato “Atmosfera e musica per palati raffinati. L’Ensemble “Graziosi Ardimenti” preparato e altamente professionale”. Location e proscenio ideali, con vestiti e strumenti dell’epoca, con un’accordatura a 415 Hz, tipica della musica Barocca. Ascoltando e guardando i musicisti nella bellezza architettonica del museo si è avuta l’impressione di trovarsi nelle sale di Versailles del XVII° secolo. Dalla biografia di “Graziosi Ardimenti, si apprende che il gruppo è stato formato nel 2015 ed esegue con strumenti storici e secondo l’antica prassi esecutiva di musica sacra e profana del XVII° e XVIII° secolo. Si occupa anche della ricerca, della didattica e delle attività di promozione della musica antica, in particolare nei confronti del pubblico giovanile. Molti degli spettacoli prodotti, si caratterizzano per la correlazione tra musica, testi, azione scenica e danza. Attento alla filologia ed alla prassi esecutiva dell’epoca, l’Ensemble non trascura di riproporre i brani vocali e strumentali con quella fantasia ed esuberanza tipici dell’atteggiamento barocco. Il gruppo ricostruisce gli ambienti e le convenzioni del periodo barocco avvalendosi della musica, della poesia, della danza, dei costumi. L’obiettivo del gruppo è di “appassionare gli animi e smuovere la sfera emotiva ed emozionale del pubblico” ricostruendo episodi storici e facendo rivivere storie e personaggi dell’epoca, con predilezione verso gli avvenimenti svoltisi nel Sud dell’Italia.

Pasquale Taverna

Data: 07 dicembre 2016.

Commenti

Ti potrebbero interessare...

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com