Rogliano. Il Comune si dota di un app. Già disponibile, è la prima di un ente nella Valle del Savuto

E’ STATA presentata l’app ufficiale del Comune di Rogliano. Il software è destinato a migliorare la comunicazione (e l’interazione) tra Ente e cittadini. L’applicazione permette infatti la condivisione e lo scambio d’informazioni su servizi, eventi e gestione del territorio. In particolare, consente di trovare numeri utili, ricevere news ed avvisi. In più, accedere a sezioni specifiche a carattere storico, turistico e commerciale, segnalare problemi e criticità che riguardano l’interesse collettivo. Il tutto a portata di click. L’app si chiama “iRogliano” ed è già disponibile su App store e Google play. Si tratta di uno strumento gratuito e innovativo, soprattutto immediato ed efficace per amministratori ed utenti, il primo che interessa un Comune della valle del Savuto. I contenuti e l’utilizzo del software sono stati illustrati presso la sala consiliare nel corso di una iniziativa (nella foto) aperta al pubblico a cui hanno partecipato (e sono intervenuti) i delegati alla Cultura e alla Innovazione tecnologica, Antonio Simarco e Morena Salvino, i responsabili della società Sevotec che ha sviluppato l’applicazione, ovvero, Pino Rizzo (titolare), Giuseppe Stumpo (direttore tecnico) e Francesco Ratti (direttore commerciale). “Non siamo i primi ma tra i primi. Il nostro – hanno spiegato gli amministratori – è un Comune che punta sulla digitalizzazione come processo di trasformazione e innovazione delle strutture in rapporto alla erogazione dei servizi e al dialogo con i cittadini. Il nostro obiettivo è quello di offrire strumenti al passo coi tempi, immediati e trasparenti”. L’implementazione dell’app è stata definita tuttavia “riciclata e frettolosa” dal gruppo di opposizione consiliare ‘Un’altra Rogliano’ – che in una nota ha evidenziato alcune imprecisioni nella sezione fotografica augurandosi che la stessa app “ancora in fase embrionale, venga perfezionata, rivista ed aggiornata al meglio”. Una considerazione che gli amministratori hanno rispedito al mittente. “Accettiamo consigli da tutti – hanno detto – ma non giudizi, gratuiti, di superficialità rispetto al nostro operato. Abbiano lavorato molto in questi primi mesi pensando e promuovendo iniziative per la crescita della nostra Comunità”.  L’utilizzo delle app in Italia, ricordiamo, è cresciuto del 58% con un trend positivo anche nella pubblica amministrazione.

Gaspare Stumpo

Data: 22 dicembre 2016.

Commenti

Ti potrebbero interessare...

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com