Il mondo contadino al centro del Presepe Vivente di Rogliano. Tra i protagonisti anche un gruppo di migranti

“LA NATIVITA’ e il mondo contadino”. Il tema è l’asse portante del Presepe Vivente che ogni anno viene allestito nel centro storico di Rogliano, tra vicoli, piazzette e giardini del rione Donnanni. Un posto in cui rivivono personaggi, antiche arti e scene di vita quotidiana, in un clima di assoluta semplicità ed essenzialità. Uno spaccato di Memoria che riporta alla mente un tempo passato con ambienti e costumi curati nei minimi particolari. Ecco, dunque, la famiglia, le botteghe artigiane, il mondo rurale e agro-pastorale, quindi, le tavole imbandite, i vecchi bassi, gli oggetti e gli attrezzi della tradizione. Uno scenario in cui tra suoni, odori e sapori s’incastonano le figure classiche del presepe: gli zampognari, i pastori, gli animali domestici, i magi, gli angeli e la Sacra Famiglia. L’edizione 2016 si è tenuta nel giorno di Santo Stefano su iniziativa del Comitato Donnnani. La manifestazione ha ricevuto il patrocinio del Comune ed il sostegno della parrocchia di San Pietro (parroco don Santo Borrelli). La capanna (nella foto) con Maria, Giuseppe, il Bambino, il bue e l’asinello ha coinciso con l’esterno della chiesa dell’Assunta. L’interno del luogo sacro è stato scelto, invece, per l’esposizione del Santissimo Sacramento. Anche quest’anno, infatti, in linea con le indicazioni di Papa Francesco sull’adorazione eucaristica, al termine del percorso presepiale è stato proposto un momento di riflessione e preghiera. La rappresentazione della Natività, pertanto, come elemento di rivisitazione del mistero dell’incarnazione di Cristo, elemento di fede e come messaggio di pace, giustizia e solidarietà fra i popoli. Una scelta, quella degli organizzatori, testimoniata dalla partecipazione, tra i figuranti, di diversi migranti ospiti nel centro di accoglienza di Rogliano. Nel Savuto, nelle scorse ore, altri presepi viventi hanno riguardato le Comunità di Scigliano e Panettieri.

Gaspare Stumpo

Data: 05 gennaio 2017.

Fonte: ‘Cronache delle Calabrie’.

Guarda le scene del Presepe Vivente allestito nel rione Donanni 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com