Italia del Meridione sollecita l’approvazione della legge regionale contro il gioco d’azzardo

“NONOSTANTE l’attenzione dimostrata da movimenti civili e politica regionale su un fenomeno sociale che sta raggiungendo dimensioni allarmanti, anche per quest’anno la Calabria perde l’occasione per dotarsi di un provvedimento necessario ad arginare il disagio sociale legato al fenomeno del gioco d’azzardo patologico”. E’ quanto sostiene il circolo IdM del Savuto che in una nota si è soffermato su una problematica di estrema attualità e di grave condizionamento sociale: la ludopatia. “Non possiamo più rimanere immobili di fronte a quanto quotidianamente osserviamo dall’analisi attenta dei nostri territori, già fortemente martoriati dalle difficoltà legate alla carenza di lavoro; la dipendenza da gioco d’azzardo – si legge nel documento a firma di Vincenzo Greco – sta distruggendo il tessuto sociale delle nostre Comunità, portando alla rovina intere famiglie che cadono, senza accorgersene, nella trappola del guadagno facile e dell’annullamento delle personalità e dei rapporti sociali”. Italia del Meridione ha posto l’accento sulla proposta di legge regionale “affinché il provvedimento veda la luce già nei primi mesi del nuovo anno a venire, per allineare la nostra Calabria a tutte le altre regioni italiane che hanno già adottato dei provvedimenti simili nei propri territori”. L’Italia risulta essere infatti il primo Paese in Europa e il quarto al modo dopo Usa, Cina e Giappone, per mole di gioco e fatturato. In provincia di Cosenza, ricordiamo, Rogliano è tra i pochi Comuni ad aver organizzato due slotmob contro il gioco d’azzardo e il contrasto alle ludopatie. Lo stesso Comune ha disposto il divieto di apertura di ulteriori sale giochi sul territorio e chiesto l’adesione al <Manifesto dei Sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo> – confermando pieno sostegno alle campagne no-slot promosse dalle organizzazioni e dai comitati studenteschi. Italia del Meridione ha sottolineato la necessità di una accelerazione per l’approvazione del provvedimento in Consiglio regionale. Provvedimento “che riguarda un argomento molo serio e da affrontare con grande senso di responsabilità”.

Gaspare Stumpo

Data: 10 gennaio 2017.

Fonte: ‘Cronache delle Calabrie’.

Commenti

Ti potrebbero interessare...

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com