Calabria sott’acqua, situazione difficile nelle province di Reggio e Catanzaro. Protezione civile all’opera

IL PRESIDENTE della Regione Mario Oliverio è in stretto contatto con la Protezione civile regionale per monitorare l’emergenza maltempo che sta colpendo la Calabria da diverse ore. Sulle aree più esposte ai disagi arrecati dalle forti piogge sono stati allestiti alcuni presidi territoriali formati dal personale della Protezione civile e da volontari. Particolare attenzione è in questo momento riservata all’intera area della Locride dove si registrano i danni e le conseguenze più ingenti. Grave è la situazione a Caulonia dove è esondato il fiume Allaro. Evacuazioni di alcune famiglie a scopo precauzionale invece in alcune frazioni di Melito Porto Salvo, dopo che la fiumara Tuccio ha rotto un argine. Sempre nel Reggino, situazione molto critica per il Comune di Portigliola, che risulta in questo momento isolato. Preoccupano anche alcune situazioni come quelle di Rocca di Neto, Santo Janni nel Catanzarese e molte aree del Lametino. In generale la Protezione Civile segue da vicino le condizioni dei corsi d’acqua e dei bacini interessati dall’evento pluviometrico che ha fatto registrare un generale innalzamento dei livelli idrometrici. “E’ una situazione gravissima – ha dichiarato Oliverio – che richiede un intervento rapido da parte della Regione e della Protezione Civile. Già nelle prossime ore faremo il punto con i sindaci dei Comuni colpiti dall’eccezionale ondata di maltempo per valutare i danni e programmare gli interventi. Resteremo costantemente vicini ai territori e alle popolazioni colpite. In questo momento rivolgo un ringraziamento sincero per l’opera straordinaria che stanno prestando gli uomini della Protezione civile, i Vigili del Fuoco, le polizie municipali e tutti i volontari per fronteggiare la furia del maltempo”.

Data: 24 gennaio 2017.

Fonte: Agenzia Calabria Notizie.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com