Nel Savuto torna l’incubo frane. Neve, pioggia e gelo: il maltempo rischia di provocare nuovi danni sul territorio *

*di Gaspare STUMPO

NEVE, gelo e nubifragi. Il maltempo non si placa e col trascorrere dei giorni rischia di provocare nuovi danni sul territorio. Nel Savuto, area storicamente difficile dal punto di vista idrogeologico, i Comuni sono in allerta per la pioggia che continua a cadere incessante sulla Vallata. Nella cintura roglianese, per esempio, comincia a preoccupare la portata del fiume Savuto nella zona compresa tra Balzata, Parenti e Melobuono. In queste località il problema è rappresentato dalle frane, con situazioni-limite scaturite da fenomeni meteo-climatici ma anche da processi geologici latenti, forme negligenti di antropizzazione e scarsa manutenzione ambientale. Fenomeni che col trascorrere del tempo hanno intaccato la rete viaria ed esposto a pericoli le popolazioni. Il problema è stato illustrato al presidente della Giunta regionale della Calabria, Mario Oliverio, durante un incontro promosso a Rogliano nel novembre 2016. L’obiettivo degli amministratori locali è quello di ottenere fondi per la messa in sicurezza delle strade in modo da garantire l’accesso ai servizi essenziali. E’ capitato più volte, infatti, che a causa della interruzione della viabilità interna, soprattutto durante la stagione invernale, i residenti di alcune contrade sono stati costretti a percorrere tragitti alternativi, spesso complicati, per recarsi nei centri urbani di riferimento, quest’ultimi sedi di uffici, scuole e strutture sanitarie. Nelle scorse ore i sindaci di Rogliano, Giovanni Altomare, e di Parenti, Donatella Deposito, hanno attivato i centri operativi di protezione civile (Coc) invitando i cittadini a prestare la massima attenzione e di spostarsi solo in caso di necessità. Nella notte tra lunedì e martedì una frana ha interrotto la circolazione degli autoveicoli sulla Provinciale 242 per la Sila, al confine tra i due Comuni. Il problema è stato risolto dopo un intervento durato oltre due ore.

***

Nella foto: la frana sulla strada provinciale 242 per la Sila al confine tra i Comuni di Rogliano e Parenti, avvenuta nei giorni scorsi.

Data: 28 gennaio 2017.

Fonte: ‘Cronache delle Calabrie’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com