Rogliano. Disavanzo di Bilancio, la minoranza chiede le dimissioni di sindaco e giunta

Il gruppo <Un’Altra Rogliano> chiederà la convocazione di un Consiglio comunale straordinario, aperto al pubblico, per discutere del disavanzo di Bilancio annunciato nelle settimane scorse dall’assessore Francesco Bernaudo. Conseguenza del deficit, che ammonta ad oltre 800.000 euro, è la predisposizione di un programma di riequilibrio finanziario con relativo aumento di tasse, accertamento crediti e accesso al fondo di rotazione. L’obiettivo, ricordiamo, è quello di risanare i conti evitando il dissesto così come confermato dallo stesso Bernaudo durante l’approvazione del Dup. A giudizio della componente <Un’Altra Rogliano> “le tariffe, soprattutto di acqua e spazzatura, vedranno un’impennata incredibile pari al 70% ed oltre, per quanto riguarda la tari, e anche il costo del metro cubo dell’acqua potrebbe subire aumenti”. Nella giornata di ieri la minoranza guidata da Mario Buffone (nella foto) ha accusato di “fallimento” le amministrazioni comunali che si sono succedute negli ultimi dieci anni. “Ancora una volta – si legge in una nota – i cittadini subiranno le conseguenze di strategie e comportamenti superficiali e prive di ogni logica. Se avessero attentamente monitorato i conti, fatto scelte strategiche adeguate, lontane da ambizioni politiche personali, evitato sprechi inutili, limitato gli incarichi esterni, le consulenze professionali esterne, limitato azioni legali che hanno determinato spese onerose, non saremmo in questa situazione”. <Un’Altra Rogliano> è orientata a chiedere le dimissioni del sindaco Giovanni Altomare, della Giunta comunale e a proporre, nello stesso tempo, il commissariamento del Comune.

Gaspare Stumpo

Data: 01 febbraio 2017.

Fonte: ‘Cronache delle Calabrie’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com