Rogliano. Spadafora, no alla istituzione di una commissione sulla spesa. “Sarebbe un doppione”

IL PRESIDENTE dell’Assise consiliare di Rogliano, Salvatore Spadafora (nella foto), ha espresso parere negativo circa la richiesta del gruppo di minoranza “Esserci per Fare” sulla istituzione di una commissione per la verifica e la razionalizzazione della spesa in rapporto alla situazione di deficit finanziario in cui, stante le dichiarazioni dell’assessore al Bilancio Francesco Bernaudo, si troverebbe oggi il Comune di Rogliano. Un problema, quello del disavanzo, rispetto a cui l’Amministrazione guidata dal sindaco Giovanni Altomare ha agito predisponendo un programma di riequilibrio dei conti che dovrebbe avvenire nel giro di qualche anno. In una lettera inviata al capogruppo Cristina Guzzo, Spadafora ha rilevato che “la razionalizzazione della spesa è tra le prerogative della commissione consiliare permanente per le “politiche Istituzionali e programmazione economica” istituita nel Consiglio comunale del 29 dicembre 2016”. A giudizio del presidente quindi “istituire una commissione che si occupi di spesa equivarrebbe di fatto a costituire una sottocommissione di quella già citata”. Tuttavia, lo stesso Spadafora ha fatto sapere che sarà sua premura introdurre l’argomento nella prossima conferenza dei capigruppo, così come l’argomento che attiene alla richiesta di convocazione di un Consiglio comunale aperto. Il presidente del Consesso ha comunque anticipato che “qualora non sussistano cause urgenti e/o scadenze di termini perentori, non saranno convocate sedute consiliari nelle giornate di domenica o in generale nei giorni festivi”.

Gaspare Stumpo

Data: 11 febbraio 2017.

Fonte: ‘Cronache delle Calabria’.

Commenti

Ti potrebbero interessare...

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com