Maggioranza e opposizione ai ferri corti. Roglianoditutti diserta le sedute di commissione, Un’Altra Rogliano contrattacca

CLIMA rovente tra gli scranni del Consiglio comunale complice, per quanto si è saputo, il dibattito “fuori assemblea” – in particolare sui social – che da qualche tempo a questa parte sarebbe diventato “poco istituzionale” tanto da ingenerare polemiche e prese di posizione forti. E’ di qualche ora fa la decisione unanime del gruppo “Roglianoditutti” di disertare le sedute di commissione consiliare in segno di protesta “per il continuo ricorso a speciose dichiarazioni pubbliche che, in più casi, con intendi distorcenti e strumentali, non tengono conto, né vogliono tener conto, delle risposte oggettivamente corrette e vere, inoppugnabili, fornite <per tabulas> dall’Amministrazione comunale, mentre, in altri dimostrano di ignorare, con gratuita supponenza, le regole più elementari della dialettica politica, della logica democratica e delle dinamiche istituzionali”. Il contenuto della nota diffusa dalla componente di maggioranza è la testimonianza, dunque, dello stato di tensione tra schieramenti che non si è mai placato a partire dal periodo che ha preceduto il rinnovo del Consiglio comunale. “Gli attacchi personalistici, divulgati e fatti divulgare incontrollatamente attraverso i social – si legge nel documento – continuano a motivare persistenti risentimenti provenienti da una campagna elettorale (primavera 2016, nda) avvelenata da massicce dosi di insulti, di irrisioni e di diffamazioni”. Tuttavia, lo scontro tra la “Roglianoditutti” e l’opposizione (o una parte di essa), sarebbe legato, per come si evince nel testo, anche a “minacce di ricorso alla magistratura” su contesti relativi a gestioni amministrative risalenti al passato. “La maggioranza non ha nulla da temere, composta com’è da persone serie, oneste e capaci, che non hanno alcunché da nascondere a chicchessia. Questa compagine sta lavorando alacremente per portare a soluzione i tanti problemi che le sono difronte. I risultati – concludono gli interessati – li porteremo all’attenzione dei cittadini con una incontestabile notifica del nullismo, della malevolenza e del malanimo di cui è animato lo schieramento di opposizione”. Di replica, nelle scorse ore il gruppo “Un’Altra Rogliano” ha mosso critiche all’indirizzo della maggioranza parlando di “vero e proprio attacco alla democrazia” e di “arroganza degli amministratori”. La componente guidata da Mario Buffone ha chiesto di discutere, nelle apposite sedi, degli argomenti che riguardano l’Amministrazione della Città ed ha spedito al mittente le critiche avanzate dal raggruppamento ‘Roglianoditutti’. “Vogliamo precisare – si legge in una nota – che i tanto contestati social, per la maggioranza sono utili quando si tratta di diffondere immagini relative a tagli di nastri e manifestazioni varie, occasioni in cui ci si può mettere in mostra, quando invece diventano uno strumento per poter esprimere liberamente, in maniera consapevole e responsabile, le proprie idee e opinioni, assumendosene ogni responsabilità, allora diventano uno strumento da condannare e criticare”. “La <Piazza Virtuale> quando è usata per denunciare qualcosa che non va, per sconfiggere l’omertà e la voglia di tacere che molti hanno, e soprattutto – aggiungono dalla minoranza – il coraggio di esporsi, è vista in maniera negativa. Molto spesso però è l’ultima e l’unica occasione a disposizione per rompere il muro dell’indifferenza e del disinteresse”.

Gaspare Stumpo

Data: 24 febbraio 2017.

Commenti

Ti potrebbero interessare...

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com