Rogliano, ancora querelle tra maggioranza e opposizione. La polemica è destinata a continuare

“A OTTO mesi dalle amministrative, segnate dalla continuità di un presunto progetto politico, chi ci rimette sono i cittadini. Proprio oggi che Rogliano ha bisogno di una scossa sul piano commerciale, nei rapporti con i cittadini, nella viabilità, oggi che più di ieri ha bisogno di trasparenza, di servizi, di un ruolo al centro del Savuto”. E’ quanto sostengono i componenti del movimento “Esserci per Fare” – che in una nota delle scorse ore (dei giorni scorsi, ndr) sono tornati ad attaccare il presidente del Consiglio comunale, Salvatore Spadafora, reo di essere “poco incline al confronto e per niente avvezzo alla nobile arte della mediazione” e, la stessa maggioranza. A giudizio della componente civica il presidente “non rispetta  l’alto ruolo ricoperto (garante del Consiglio e dei suoi consiglieri)” mentre l’Amministrazione comunale “si scaglia con offensivi comunicati stampa contro il lavoro del nostro consigliere Guzzo, accusandola di rallentare i lavori amministrativi degli uffici”. Alla base della nuova presa di posizione ci sono, soprattutto, la situazione delle casse municipali e la richiesta di una commissione per l’ottimizzazione della spesa pubblica. “L’unica soluzione alla disastrosa situazione economica, infatti, secondo la Giunta Altomare è quella di mettere le mani in tasca ai cittadini. La nostra richiesta – scrivono da Esserci per Fare – era l’ennesimo tentativo di porgere una mano per il bene comune, richiesta che è, a quanto pare, ancora sotto la lente d’ingrandimento dalla maggioranza, il che fa supporre che non si intende cambiare marcia, anzi si ritiene opportuno rimanere appesi agli sprechi per non scontentare nessuno”. A Rogliano, dunque, lo scontro tra maggioranza e gruppi di opposizione continua ad andare avanti a colpi di comunicati stampa e discussioni piuttosto accese che vanno aldilà dell’aula consiliare. Una polemica destinata a proseguire ancora per lungo tempo.

Gaspare Stumpo

Data: 09 marzo 2017.

Fonte: ‘Cronache delle Calabrie’.

Commenti

Ti potrebbero interessare...

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com