Luigi Michele Perri nominato presidente della Commissione regionale della VI^ edizione del Premio letterario “La Giara”

IL GIORNALISTA e scrittore Luigi Michele Perri (nelle foto) è stato nominato presidente della Commissione e Giuria regionale della VI^ edizione del Premio letterario “La Giara” – promosso da Rai e Rai Eri/Laboratorio di scrittura creativa. La designazione è stata fatta dal Direttore della sede regionale della Rai, Demetrio Crucitti. Della Commissione fanno parte: i docenti e critici letterari Mila Lucisano di Reggio Calabria, Tommaso Cozzitorto di Lamezia Terme, e i giornalisti Isabella Roccamo e Marco Cribari. La Giuria, una delle venti istituite in ogni regione, è stata insediata nei giorni scorsi, nella sede della direzione di Rai Calabria. La nomina di Perri corona i meriti di un’intensa attività giornalistica e letteraria. Egli ha scritto i libri: “Giornalisti a sedici anni” (ed. Due Emme, 1990), Premio “Persefone” (Gerace, Rc, 1990); “La Repubblica del Presidente” (ed. Rubbettino, 1992), Premio “Due Mari” per la Storia contemporanea (Villaggio Mancuso, Cz, 1992), saggio – inchiesta sul tentato golpe De Lorenzo (1964), testo acquisito dalla commissione parlamentare Alessi sui Misteri d’Italia; “Come nasce una mafia” (ed. Periferia, 1994), Premio “Sabatum” (Cosenza, 2003), recensito dal giudice Antonino Caponnetto; “Il calabrese che fece grande Bob Dylan” (coautore, Bruno Castagna; ed. Klipper, 2006); “Il monocolo” (ed. Rai Eri, 2012), Premio letterario “NarreRai” (Roma, 2012), 2. edizione, Premio per la Narrativa “De Cia Palermo” (Locri, Rc, 2012).

E’ stato presidente del Nucleo di valutazione scientifica, designato alla unanimità dall’Amministrazione Provinciale di Cosenza, per l’assegnazione di Borse di studio “Giornata della memoria” (2009), per un saggio breve sul tema:”Antisemitismo: da dove viene e dove va”, a studenti delle ultime tre classi delle scuole medie superiori della provincia di Cosenza. Dal 1995, Direttore dell’Osservatorio Antimafia per la Calabria. Altri premi, tra cui: la 2. edizione del “Raimondo Manzini” (Università della Calabria, 1993), indetto dal Convegno “Maria Cristina di Savoia” con la collaborazione delle università di Napoli, Messina, Salerno e Potenza, con un testo su “Informazione nel Mezzogiorno”; la 3. edizione del Premio “Gullo” (Biblioteca civica e Accademia Cosentina, 2008), con un racconto, “Il mammasantissima”. Il Comune di Cosenza, per unanime designazione della Commissione consiliare Cultura e Pubblica Istruzione, gli ha conferito il proprio ambito riconoscimento per la sua attività giornalistica e letteraria (2014).

Data: 13 marzo 2017.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com