Gli imprenditori agricoli possono continuare a vendere i prodotti su aree private all’aperto. Sentenza del Tribunale di Catanzaro

IL TRIBUNALE di Catanzaro, Prima Sezione Civile, con sentenza n. 497/2017, ha accolto, il ricorso presentato da un imprenditore agricolo socio della Coldiretti, rappresentato e difeso dall’avv. Carmelo Salerno, contro il Comune di Catanzaro, che è stato condannato anche alle spese per i due gradi di giudizio, per l’annullamento di una ordinanza ingiunzione emessa dal Comune a carico dell’agricoltore, con il relativo pagamento di una sanzione amministrativa. La sentenza che in appello riforma totalmente quella del Giudice di Pace, dà ragione alla tesi sostenuta da sempre dalla Coldiretti, secondo cui il Comune di Catanzaro in maniera del tutto illegittima aveva sanzionato l’imprenditore agricolo intento ad esercitare la vendita diretta dei propri prodotti su un’area privata nel caso specifico di proprietà di una Parrocchia. “Siamo davvero soddisfatti di questo pronunciamento del Giudice Civile – commenta Pietro Molinaro Presidente di Coldiretti Calabria – perché interpreta correttamente la disciplina prevista dal D.Lgs. 228/2001 (cosiddetta Legge di Orientamento) integrata con la L.R. 29/2008 sulla vendita dei prodotti a Kmzero, entrambe le leggi fortemente volute e sostenute dalla Coldiretti, Una normativa – specifica – che ha rivoluzionato e influenzato molto tutti gli elementi di novità degli ultimi anni riguardanti l’ agricoltura e più in generale il settore agroalimentare, con la modifica anche dell’art. 2135 del c.c. e introducendo di fatto la multifunzionalità delle aziende agricole. E’ una sentenza importante – ribadisce – perché permette agli imprenditori agricoli di continuare a svolgere l’attività di vendita diretta dei prodotti della azienda agricola su aree private all’aperto senza ulteriori e inutili appesantimenti burocratici”. I Mercati di “Campagna Amica” (nella foto) che in numero sempre maggiore si vanno affermando su tutto il territorio regionale e i cui prodotti sono apprezzati dai cittadini aiutano il settore a continuare a dare un apporto significativo alla crescita economica e all’occupazione soprattutto giovanile.

Data: 30 marzo 2017.

Fonte: Coldiretti Calabria.

Commenti

Ti potrebbero interessare...

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com