Rogliano. No al Consiglio Comunale in differita streaming, protesta il gruppo “Esserci per Fare”

UN PRESIDENTE del Consiglio permaloso, un sindaco e il suo vice d’altri tempi, così definiamo i tre personaggi dell’attualità roglianese che decidono la conduzione del Consiglio comunale e la sua visibilità. Nelle ultime sedute è stata negata la possibilità (a un sempre disponibile) cittadino di riprendere e diffondere in “differita” tramite i tradizionali canali social, parte degli interventi, i più salienti ed esaustivi della maggioranza e minoranza, su uno dei temi d’interesse collettivo quale Bilancio e nuova tassazione comunale (ricordiamo la più alta di tutte le amministrazioni dall’istituzione del Comune di Rogliano ai tempi nostri). Blindare l’informazione ostacolare la partecipazione della cittadinanza, oscurare ogni tipo di comunicazione libera (resta solo la diretta radiofonica – come servizio pubblico – ma di cui non rimane traccia in rete e pertanto non può essere riascoltata) è uno degli scudi innalzati da questa Amministrazione. Rimane sempre il nostro disappunto, dunque, continua la nostra lotta per ottenere il servizio d’informazione pubblica in streaming completamente gratuito e virale così da arrivare in ogni dove, così da restituire alla cittadinanza una Casa Comunale trasparente almeno nelle sue azioni pubbliche; perché noi non abbiamo nulla da nascondere, nessuna ambiguità. Cosi’, in una nota, il gruppo consiliare “Esserci per Fare”.

Data: 09 aprile 2017.

Fonte: “Esserci per Fare”.

Commenti

Ti potrebbero interessare...

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com