“Valorizzare il territorio in chiave turistica ricettiva”. Ad Altilia riunione operativa tra sindaci del Basso Savuto

PROMOSSA dal sindaco di Altilia (Pasquale De Rose, ndr) si è tenuta una riunione operativa per creare le basi per un progetto turistico ricettivo intercomunale per attingere ai finanziamenti europei, ministeriali, regionali. La presenza di esperti del Ministero ha consentito di ascoltare una relazione illustrativa del percorso da avviare. Un progetto d’accordo con i Comuni. La presenza dei sindaci di Comuni di Falerna, Grimaldi, Belsito, Pedivigliano, Malito, Scigliano, Motta Santa Lucia ha arricchito una riunione concreta. Le adesioni, difatti, alla proposta di realizzare un progetto condiviso sono state unanime. Il Basso Savuto unito per creare sviluppo utilizzando le risorse naturali di un territorio ricco di storia, di tradizioni, di riferimenti significativi. Valorizzare il territorio in chiave turistica ricettiva. Si avvierà da subito la fase procedurale. I Comuni preparano le schede dei riferimenti sul territorio e si avvierà una filiera dalla collina verso il mare che si trova a dieci minuti dallo svincolo autostradale. Una posizione geografica strategica per creare una rete di crescita tra i Comuni. La presenza di alcuni tecnici dei Comuni ha arricchito il confronto con gli esperti ministeriali. La partecipazione all’incontro con alcuni professionisti dell’Alto Ionio ha consentito di prendere atto dell’esperienze positive già realizzate in quel territorio con la concretezza delle risorse ottenute. Pasquale De Rose (nella foto) ha espresso soddisfazione per la presenza dei sindaci, la condivisione e per la possibilità offerta dai finanziamenti che si potranno ottenere. Un’intesa tra i Comuni del Basso Savuto che sarà un volano per assicurare alle nuove generazioni obbiettivi di sviluppo. “Siamo già a lavoro – ha dichiarato De Rose – con particolare entusiasmo soprattutto in riferimento allo spirito di squadra registrato. Seguiremo le basi procedurali in ogni ambito istituzionale per concorrere a far convergere in questa nostra zona gli opportuni finanziamenti per garantire opere e servizi per un turismo ricettivo che potrà assicurare benessere e una svolta storica alle nostre popolazioni. L’idea progettuale con la redazione della filiera di interventi sarà illustrata ai cittadini, agli imprenditori proprio perché il coinvolgimento della società civile dovrà essere privilegiata per la buona riuscita di un programma condiviso con le popolazioni amministrate”.

Data: 27 aprile 2017.

Fonte: Comune di Altilia (Cosenza).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com