Bianchi, l’Avis sostiene le iniziative Unicef. In piazza Matteotti un gazebo per la raccolta di fondi

L’ANNUALE campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi dell’Unicef (Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia) “Un’orchidea per i bambini in pericolo” – testimonial l’attore Lino Banfi – ha trovato pieno sostegno dei volontari della Sezione comunale dell’Avis di Bianchi. Il forte senso di responsabilità e soprattutto la solidarietà che negli avisini è una questione di “vita” ha indotto il presidente Antonio Talarico ed altri volontari: Rino, Carmine, Giusy, Antonio, Gianpietro Cry ecc. ad allestire un gazebo (nella foto) in piazza Matteotti. L’iniziativa “L’Orchidea Unicef per i bambini” – giunta all’ottava edizione – ha come scopo quello di proteggere milioni di bambini in pericolo nel mondo (Eritrea, Nigeria, Siria, Sudan Iraq ecc.) perseguitati, minacciati, malnutriti, bambini in fuga da guerre, sfruttati e derubati dell’infanzia. 250 milioni di bambini vivono in zone e regioni coinvolte da conflitti armati; e nel mondo, 250 mila bambini e bambine sono costretti a imbracciare un’arma. Mentre 150 milioni di bambini fra i 5 e 14 anni sono coinvolti in forme di lavoro minorile dannose per la loro salute (stime su dati provenienti da 102 Paesi). L’Unicef in Italia nasce ufficialmente nel 1974, ma le sue origini risalgono nell’immediato dopoguerra e lavora costantemente per garantire la sopravvivenza e lo sviluppo a tutti i bambini del mondo in particolare a quelli più vulnerabili che vivono in condizioni di miseria, sotto assedio ecc. Il presidente dell’Avis di Bianchi, Talarico ha sottolineato <<difronte a tale iniziativa non potevamo stare in disparte e pertanto abbiamo deciso di prestare il nostro aiuto a questa raccolta fondi, e auspichiamo una massiccia partecipazione ed un invito a tutti per diventare volontari ed operatori di solidarietà >>. 2.200 le Piazze italiane interessate all’evento, e di queste circa 900 sono state regolate e coordinate direttamente dall’Unicef. Le piantine, contenute all’interno di una confezione di plastica con dei pratici manici per favorirne il trasporto, sono state acquistate a fronte di una offerta di 15 euro. I fondi raccolti saranno interamente destinati per salvare la vita di migliaia di bambini sfortunati, soli che ogni giorno arrivano nel nostro paese, in fuga da guerre, povertà e violenze, e proseguire così il lavoro intrapreso per sconfiggere questa grave piaga nel mondo. A riguardo, L’Unicef che cura, nutre e protegge milioni di bambini in 190 paesi nel mondo, oltre all’odierna iniziativa e donazioni volontarie, nell’imminente presentazione della dichiarazione dei redditi, invita e sensibilizza a donare il 5xmille (cod. fisc. 01561920586). “Un invito – sostiene l’Unicef – che al cittadino comune non costa nulla, ma per milioni di bambini può significare tanto, a volte tutto”. Basti pensare che ogni giorno 16 mila bambini muoiono prima di compiere 5 anni per malattie come tetano o morbillo, di malnutrizione, nei conflitti come quello siriano o per catastrofi naturali.

Pasquale Taverna

Data: 10 maggio 2017.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com