Mendicino, in duemila per eleggere i rappresentanti dei comitati di quartiere. Il sindaco ringrazia i cittadini

SABATO scorso in tutti i “tradizionali” seggi di Mendicino si sono svolte le elezioni dei comitati di quartiere. Quasi duemila cittadini si sono recati alle urne per scegliere i propri rappresentanti per ogni contrada della città. “Una giornata storica di democrazia e partecipazione” – è stata definita dal sindaco Antonio Palermo che insieme all’intera Amministrazione comunale ha ringraziato i suoi cittadini per aver preso parte a questa iniziativa e, rivolgendosi a presidenti e consiglieri, “per aver colto la portata di questa sfida così innovativa con spirito di autentico servizio”. Sono stati eletti, infatti, cinque presidenti, uno per ogni quartiere, e trentotto consiglieri suddivisi per  contrade.

Essi saranno chiamati, senza scopi di lucro, a “curare” i luoghi della Comunità, a realizzare momenti di socialità, ad avanzare proposte ed organizzare iniziative positive per i propri concittadini. Perché sono i cittadini, ricordiamo, che devono possedere gli strumenti necessari per concretizzare ciò di cui hanno davvero bisogno. Del resto, sono già diverse le iniziative già avviate in questi anni da parte dall’Amministrazione Palermo, sui temi della democrazia e della trasparenza: dal Consiglio comunale dei ragazzi alle dirette streaming delle adunanze del Consesso, dal sorteggio informatico degli scrutatori al Bilancio partecipato fino agli incontri (in ogni quartiere) sul piano strutturale comunale e sulla raccolta differenziata. Mendicino, dunque “si caratterizza, così, per esempio di buone pratiche amministrative”.

Maria Simona Gabriele

Data: 23 maggio 2017.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com