Rogliano. Disagio giovanile, incontro istituzionale dopo il caso sospetto di “balena blu” e quello relativo all’uso di droga

“L’AMMINISTRAZIONE comunale di Rogliano interviene sul disagio giovanile. Sono stati in particolare due casi recenti a sollecitare l’organizzazione di un incontro: un caso sospetto di “balena blu” e un altro di uso di sostanza stupefacente. Insieme ai rappresentanti delle forze presenti in Consiglio comunale, hanno preso pure parte all’incontro, finalizzato ad un’opera sinergica di sensibilizzazione presso il mondo giovanile, esponenti delle agenzie educative e delle associazioni locali.

La riunione ha fatto registrare la corale partecipazione dei soggetti coinvolti, unanimemente determinati ad agire con la dovuta cautela ma con impegno partecipe, affinché le famiglie non siano lasciate sole. Tra gli altri, sono intervenuti il dirigente scolastico Aldo Trecroci, il parroco don Santino Borrelli e il sindaco Giovanni Altomare. Nel corso del dibattito è stato notato che ai casi segnalati, piuttosto drammatici, sono da aggiungerne altri che riguardano il consumo di droga e di bevande alcoliche.

Le forze dell’ordine sono da tempo in attività per mettere in campo azioni di contrasto che hanno avuto una loro incidenza presso gli ambienti giovanili più esposti. Il caso della “balena blu” – che ha interessato una ragazzina, è stato risolto, per fortuna, da tempestivi e giudiziosi interventi. L’altro, che ha riguardato un diciassettenne, ha portato l’Amministrazione comunale a rivolgersi alle competenze della sanità pubblica.

I convenuti si sono detti d’accordo sulla necessità di avviare un programma di “pedagogia attiva”. Nell’immediato, per la sensibilizzazione comunitaria, sarà promossa una manifestazione, mentre è già allo studio l’avvio di un seminario da rivolgere alle famiglie e, soprattutto, ai genitori che intendano parteciparvi”.

Data: 09 giugno 2017.

Fonte: Amministrazione comunale di Rogliano (Cosenza).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com