Alibrando nuovo presidente del Rotary Club Rogliano Valle Savuto. Ambiente e sviluppo al centro del suo programma

Ferdinando Alibrando (nella foto) è il nuovo presidente del Rotary Club Rogliano Valle Savuto per l’anno sociale 2017-18. Il neo presidente, animato da buoni propositi raccoglie con entusiasmo e slancio il testimone passato dall’architetto Marcello Perri, che per l’attività svolta ha onorato e fatto apprezzare il club del Savuto su tutto il territorio e fuori. Ad ospitare la manifestazione per il passaggio del “Collare” rotariano tra i due presidenti la splendida cornice de “Il Capriolo” alla presenza del Governatore emerito Francesco Socievole, dell’assistente del Governatore Francesco Verre e Casimiro Giannuzzi, soci, presidenti dei club limitrofi, sindaci del territorio e gradita presenza di Pietro Molinaro, presidente Coldiretti Calabria. Poco prima dello scambio ufficiale delle consegne, Marcello Perri, nel congedarsi, ha brevemente ricordato le attività svolte nel corso della sua presidenza e che ha visto impegnato il Rotary Club Rogliano Valle del Savuto in numerose e interessanti iniziative sul territorio, singole e associate con agli inter club su tematiche sociali, scientifico, culturale e anzitutto solidale. Il neo presidente Alibrando, di professione imprenditore nel settore termotecnico da oltre vent’anni, è persona stimata e conosciuta sul territorio e nella Regione con esperienze di volontariato ed attento alle problematiche di aiuto umanitario, ambiente, arte e cultura del territorio. Della squadra (nella foto) che affianca il presidente Alibrando fanno parte: Carmine Palazzo, vice presidente; Pietro Rizzuto, Incoming presidente (2018-19); Marcello Perri Past, president; Francesco Ferrari, segretario: Vito Di Gioia, tesoriere, Carmine Naccarato, prefetto ed i consiglieri Giuseppe Armini, Giovanni Filice, Nino Perri, Salvatore Consolo, Roberto Maletta e Giuseppe Filice. Nell’illustrare il suo programma il neo presidente ha spiegato che si atterrà alle linee direttive del presidente internazionale il cui tema è “Ambiente, salvaguardia e sviluppo”. <<Problematica – ha sottolineato Alibrando – di interesse mondiale e in nome dei nostri figli, natura e dei nostri luoghi abbiamo un obbligo morale di contribuire alla salvaguardia e rispetto dell’ambiente. E per concentrare i nostri sforzi e la nostra azione – ha aggiunto – ho ritenuto di creare una apposita commissione che si occupi dell’educazione ambientale per dialogare e confrontarsi col territorio e le istituzioni locali. La crescente attenzione – ha concluso – all’interconnessione tra le dinamiche ambientali sociali ed economiche ha portato all’elaborazione di un concetto molto più ampio che coinvolge anche l’economia, settore fondamentale per il futuro del Savuto>>. I sindaci Raffaele Pane di Scigliano, Carlo Ferrari, Grimaldi e Orazio Berardi, Mangone, nel porgere i saluti hanno tra l’altro apprezzato il discorso del presidente Alibrando, condiviso gli obiettivi e assicurato la loro collaborazione alla neo commissione per l’educazione ambientale.

Pasquale Taverna

Data: 17 luglio 2017.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com