Agroalimentare italiano modello per paesi in via di sviluppo. Giornalista curdo-iracheno incontra Coldiretti Rogliano

 SABATO 15 luglio (2017, ndr) una troupe della televisione curdo-irachena NRT (accompagnata dal giornalista Francesco Mollo e dal presidente Coldiretti di Rogliano, Mario Ambrogio) ha visitato alcune aziende agricole del Savuto (nella foto) per raccontare come l’Italia ha fatto delle eccellenze agro-alimentari il suo “petrolio”.

Il giornalista Farman intende mostrare ai cittadini del Kurdistan che ci si può affrancare da una economia dipendente esclusivamente dagli idocarburi, puntando su una agricoltura diversificata e con unità produttive di piccole dimensioni e a condizione familiare: e cioè quello che effettivamente ha fatto l’Italia. Le immagini realizzate dal reporter (rifugiato ospite del progetto di accoglienza Sprar della associazione La Kasbah di Cosenza) integreranno l’intervista a Pietro Molinaro di Coldiretti che ha spiegato come tale modello sia replicabile ovunque, nel mondo, a condizione di legare le produzioni agricole alle tipicità del territorio (che siano uniche e irripetibili).

Data: 18 luglio 2017.

Fonte: Coldiretti Rogliano.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com