“I rifiuti vanno raccolti con regolarità anche nelle frazioni”. Marzi, gruppo di minoranza all’attacco

“IL GRUPPO di minoranza costringe il Sindaco a raccogliere i rifiuti nelle frazioni (Orsara, Pallone, Piano Semente ndr). Le frazioni alte del Comune di Marzi erano solite aspettare diversi mesi prima che gli addetti al servizio svuotassero i cassonetti colmi di rifiuti. Il fetore che da essi si sprigionava, assieme ai liquidi che fuoriuscivano e gli animali che vi ruotavano attorno, erano il segno di un’indecenza. Se si considera poi che i residenti nelle frazioni pagano regolarmente, e senza alcuna riduzione, il servizio, si può immaginare di quale scarsa considerazione avesse l’Amministrazione nei loro confronti. I consiglieri del gruppo comunale di minoranza, che rispettano tutti i cittadini, ovunque siano residenti, avendo assunto un impegno in campagna elettorale con quelle famiglie, hanno inteso porre il problema e si sono adoperati per una positiva soluzione. In data 16 giugno hanno intimato, con richiesta scritta, il Comune ad intervenire e, con la stessa, hanno chiesto un corretto svolgimento del servizio con cadenza costante e ravvicinata (2 o 3 volte al mese).

In seguito all’intimazione i cassonetti sono stati svuotati, ma non è stato preso alcun impegno per programmare un più regolare servizio. Il responsabile dell’ufficio tecnico rispondeva ai consiglieri che i cittadini delle frazioni li avrebbero dovuti avvertire solo se i cassonetti fossero pieni, per evitare di fare un viaggio a vuoto. È chiaro che questo modo di fare non è affatto rispettoso dei diritti e della dignità delle persone. Allora ci siamo rivolti agli uffici competenti dell’Azienda sanitaria, la quale ha fatto fare un sopralluogo al funzionario medico competente che, costatando l’insalubrità dei centri di raccolta dei rifiuti, ha scritto una relazione con la quale il sindaco veniva sollecitato a porre rimedio, cosa che per ora è stata fatta. Continueremo a vigilare affinché venga svolto con regolarità il servizio”.

Data: 14 agosto 2017.

Fonte: gruppo consiliare “Marzi, un Comune per tutti”.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com