“Lerici Pea” a Daniel Cundari. Il poeta di Rogliano è il più giovane premiato della storia del celebre riconoscimento

Il Lerici Pea, uno dei premi maggiormente significativi nel panorama letterario nazionale e internazionale, (tra i premiati nelle sue varie categorie si ricordano Giorgio Caproni, Alberto Bevilacqua, Carlo Betocchi, Dario Bellezza, Valentino Zeichen, Giovanni Giudici, Mario Luzi, Franco Loi, Attilio Bertolucci, Adonis, Juan Gelman, Lawrence Ferlinghetti, Edoardo Sanguineti, Ismail Kadare, Marcia Teophilo, Cees Nooteboom, Gabriella Sica, Titos Patrikios) sarà assegnato il 24 agosto 2017 a Lerici per la sezione ‘Paolo Bertolani‘ – a Daniel Cundari, il poeta 33enne autore di Cacagliùsi, Poesie contro me stesso, Nell’incendio e oltre, ‘Ngilla orba, e di una ricca serie di esibizioni tratte dal ‘repentismo cutise’, un ambiente immaginativo-espressivo inventato dal poeta, che si basa sul canto d’improvviso, utilizzando il dialetto in funzione di lingua universale della parola e del corpo.

A presentare Daniel Cundari sarà il critico letterario Manuel Cohen. Seguirà poi uno spettacolo di musica e danza con il poeta di Rogliano, le ballerine del Balletto di Calabria, il contrabbasso di Sasà Calabrese e le corde di Massimo Garritano.

Daniel Cundari succede al grande poeta Emilio Rentocchini. A settembre, inoltre, riceverà anche il Premio Ischitella 2017 come vincitore assoluto.

“E’ stato detto che i poeti muoiono sempre giovani e forse è altrettanto vero che i poeti nascono già vecchi perché chi è stato sfiorato dal dardo di Apollo non ha più età. Daniel Cundari è giovanissimo ma la sua poesia è già antica e stupisce la sicurezza del suo timbro, il rigore formale che denuncia una meditata consuetudine con i classici oltre che con le voci più significative della moderna lirica europea” – Mario Specchio.

Data: 21 agosto 2017.

Fonte: Lerici Pea.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com